ARTICOLI FIRMATI    CRONACA    CULTURA     OPINIONI    SPETTACOLO    SPORT

domenica 29 giugno 2014

Fondazione Italia Usa, Lucio D’Ubaldo e Stefano Dambruoso consegnano tre medaglie a studenti di università americane

Fondazione Italia Usa, Lucio D’Ubaldo e Stefano Dambruoso consegnano tre medaglie a studenti di università americane.

ROMA - La Fondazione Italia Usa attribuirà, all’interno della cerimonia del Premio America, tre medaglie della Camera dei deputati destinate ad altrettanti studenti di università americane. Le medaglie verranno consegnate dal presidente della Fondazione Italia Usa, senatore Lucio D’Ubaldo, insieme con il deputato questore di Montecitorio, Stefano Dambruoso, in rappresentanza della Camera dei deputati.

La cerimonia del Premio America si terrà a Roma, presso la Camera dei deputati, Aula dei Gruppi Parlamentari, il 9 ottobre 2014 alle ore 17, con l’adesione del presidente della Repubblica italiana. Il Premio America istituito dalla Fondazione Italia Usa è destinato ad alte personalità di chiara fama, di qualsiasi nazionalità, che si siano distinte per il loro operato ed abbiano raggiunto importanti risultati a favore dell’amicizia transatlantica. Tra i premiati delle scorse edizioni ricordiamo Andrea Bocelli, Paul Bremer, Carla Fendi, Oscar Farinetti, Emilio Carelli, Franco Frattini, Jeremy Rifkin, Enrico Vanzina, Lapo Elkann, Gianni Riotta, Edward Luttwak, Carlo Rossella, Laura Biagiotti, Antonio Campo Dall’Orto, Peter Secchia, Justine Mattera, Emma Bonino, Massimo Ferragamo, Igor Man, Ennio Morricone, Franca Sozzani, Walter Veltroni, Umberto Veronesi, Renzo Arbore, Renato Balestra, Maria Grazia Cucinotta, Alain Elkann, Piero Fassino, Paolo Mieli.

La Fondazione Italia Usa nasce per testimoniare l’amicizia tra gli italiani e il popolo americano ed intende svolgere un ruolo pubblico con carattere apartitico al di qua e al di là dell’Atlantico. L’Ambasciata degli Stati Uniti a Roma ha partecipato ufficialmente all’atto costitutivo della Fondazione, rappresentata dal ministro consigliere per gli affari pubblici.

stampa la pagina