Myriam Catania prima attrice ad attraversare il red carpet del Social World Film Festival. Il bullismo di Ivan Cotroneo



Myriam-Catania-attrice-red-carpet-Social-World-Film-Festival
Myriam Catania
VICO EQUENSE - Ivan Cotroneo, Myriam Catania e Marco Bocci inaugurano il Social World Film Festival. Primo argomento all'"ordine del Festival": il bullismo. Tutti sul red carpet per l'inaugurazione dell'edizione 2016 del Social World Film Festival: tra le novità di questa edizione c'è stata, infatti, la possibilità data a tutti di attraversare il red carpet percorrendo lo stesso percorso dei vip.
Un ulteriore segno di apertura da parte degli organizzatori dell'evento, che vogliono che il Festival non sia un evento per pochi eletti, ma sia accessibile a tutti gli appassionati di cinema, ai curiosi, ai cittadini di Vico Equense, ai turisti...
Il regista Ivan Cotroneo è stato il primo ospite intervenuto ieri, 23 luglio, reduce dal grande successo che ha riscosso il suo secondo lungometraggio, Un bacio, la storia di tre adolescenti che frequentano la stessa scuola, alle prese con i turbamenti della loro età (i primi amori,la voglia e la paura di crescere) e che si ritrovano a dover affrontare i temi dell'omofobia e del bullismo (quest'ultimo attualissimo, dato che sembra che l'autore dell'attentato avvenuto negli scorsi giorni a Monaco sia un ragazzo vittima di episodi di bullismo durante la sua adolescenza).
"Il film sarà proiettato a settembre al ministero della Pubblica istruzione - svela Cotroneo, a proposito della grande risposta di pubblico che ha avuto il film, anche oltre la distribuzione -. La ministra Giannini ha deciso di utilizzarlo per una campagna contro il bullismo".
"Il film nasce da un romanzo che ho pubblicato nel 2010 e che ho successivamente presentato nelle scuole - continua il regista -. Dall'osservazione dei tanti ragazzi che ho incontrato mi è venuta voglia di fare questo film".
"Non bastano le leggi a cambiare le cose - afferma Cotroneo a proposito del bullismo -, è lo stato d'animo umano che deve essere più sereno e tranquillo. Mi auguro che tra qualche anno il mio film rappresenti solo un documentario su quello che è accaduto in questi anni".
"A fine agosto inizierò le riprese di 'Sirene'", svela il regista, che a proposito del suo rapporto con Ferzan Ozpetek (con il quale ha lavorato al film "Mine vaganti") dice: "Ci diciamo sempre di volere lavorare nuovamente assieme.

Ivan Cotroneo

Io ho cominciato a lavorare con Ozpetek quando ero già fan dei suoi film, e lui aveva letto il mio libro 'La kriptonite nella borsa'. Quanto lui mi abbia influenzato non lo so, se mi influenza mi fa piacere. E' un regista che stimo, è un regista che - come me - ha voglia di comunicare al suo pubblico e mi piace pensare che noi due guardiamo al mondo con occhi simili".
Prima attrice ad attraversare il red carpet del Social World Film Festival di quest'anno, Myriam Catania, madrina dell'evento, volto amato di numerose serie tv e film al cinema, che ha dichiarato di essere felicissima per questa sua nuova esperienza in Costiera.
Ha chiuso la prima serata del Festival l'intervento dell'attore Marco Bocci. "Non sognavo di fare l’attore da bambino ma il pilota di aeroplani o di automobili – ha rivelato Bocci - poi un giorno incontrai un regista teatrale, anziano, si era allontanato dalle scene per trasferirsi in Umbria. Parlando e confrontandomi con lui ho scoperto che il teatro mi piaceva. Piano piano quella passione è cresciuta talmente tanto che non riuscivo a pensare a nient’altro: studiavo architettura, ma mi immaginavo attore».
In autunno sarà protagonista di “Solo”, una nuova serie per Mediaset prodotta da Taodue. "È un lavoro a cui tengo molto perché ci ho dato tanto, tante energie; il regista è molto giovane e bravo, gli attori sono strepitosi; è una storia che parla di malavita e di sentimenti e rapporti umani in maniera molto concreta".
Tema di questa edizione della kermesse diretta da Giuseppe Alessio Nuzzo è “Sogno: desiderio, speranza, passione”. "Di sogni ne ho tanti e cambiano molto spesso – conclude l’attore - il più concreto che mi viene in mente è quello di riuscire a fare il mio mestiere così come lo sto facendo, come l’ho fatto fino ad ora, con passione ed entusiasmo, ogni volta che recito".

Marco Bocci

IL CAST DI “GOMORRA” SUL RED CARPET. Stasera in piazza Mercato di Vico Equense grande attesa per il momento dedicato all’evento televisivo dell’anno “Gomorra – La Serie” con un’intervista dibattito al protagonista Salvatore Esposito (“Genny Savastano”) e al resto del cast composto da Marco Palvetti (“Salvatore Conte”), Cristina Donadio (“Scianel”), Gianluca Di Gennaro (“Zingariello”) e Denise Capezza (“Marinella”). 
GLI OSPITI ATTESI. Attesi nei prossimi giorni sul red carpet della Penisola Sorrentina numerosi divi del piccolo e grande schermo come Francesco Montanari, Nicoletta Romanoff, Fabrizio Nevola, Anna Safroncik e Madalina Ghenea (28 luglio). Ornella Muti, icona di talento e bellezza italiana riconosciuta in tutto il mondo, riceverà al Social World Film Festival il premio alla carriera venerdì 29 luglio e firmerà il “Wall of Fame”, monumento al cinema che raccoglie gli autografi dei più celebri artisti italiani e internazionali.
ANTICIPAZIONI SU LUNEDÌ. Dal momento che l'estate è la stagione preferita di molti, il Social Film Festival coglie l'occasione per portare il cinema in spiaggia. Altro che drive in e cinema all'aperto, lunedì c’è “La notte del cinema” con proiezioni dalla Spiaggia Spencer/Pedersoli di Marina di Vico Equense degli 8 cortometraggi selezionati arrivati da Stati Uniti, Spagna, Messico e Cina. Via le poltrone, spazio alla comodità di una sdraio. Farà da sottofondo il rumore delle onde, lo schermo si confonderà col blu del cielo stellato in una location speciale, estiva e perfetta per un festival in cui i giovani la fanno da protagonisti.

Articolo e foto di Maria Consiglia Izzo



Commenti