Alessandro Ghinelli, sindaco di Arezzo, accoglie 24 studenti da tutta Italia per frequentare la quarta superiore a Rondine



Alessandro-Ghinelli-sindaco-di-Arezzo
AREZZO - Comune di Arezzo: il sindaco Ghinelli incontra gli studenti del Quarto Anno Rondine. “Condivido con Franco Vaccari, da anni, un’amicizia sincera nata proprio da un percorso scolastico comune: elementari e liceo classico. A tale proposito, fatemi spezzare una lancia per quest’ultimo: se ne mette perfino in discussone la ragion d’essere ma la rivisitazione in chiave moderna della cultura del passato è un bagaglio culturale imprescindibile.
Poi, anch’io, come voi, il quarto anno di liceo lo ho passato lontano dalla mia città, in California”.

Così il sindaco di Arezzo, Alessandro Ghinelli, ha accolto nella sala del Consiglio comunale gli studenti della seconda edizione del progetto “Quarto Anno d’Eccellenza” promosso da Rondine Cittadella della Pace, 24 diciassettenni provenienti da tutta Italia per frequentare la loro quarta superiore a Rondine.

“Siamo nella sala del Consiglio comunale – ha aggiunto Ghinelli – questo è il luogo dove ci si confronta e si prendono le decisioni. Il percorso che state per intraprendere vi porterà a conoscervi reciprocamente e a conoscere Arezzo, la nostra bella città e il suo territorio che conservano vestigia etrusche e romane nell’ambito di un impianto urbano prettamente medioevale e rinascimentale. La città ha vissuto in epoca moderna di manifatturiero, confezioni e soprattutto oro, un settore adesso in crisi. Stiamo cercando di uscirne a partire dalla valorizzazione del patrimonio artistico e culturale per incrementare il turismo. Mi auguro che la vostra permanenza a Rondine, quindi ad Arezzo, perché il legame tra Rondine e la città non è mai stato così forte, lasci un segno profondo nella vostra vita e ricada sulle città di provenienza. Se c’è un consiglio che mi sento di dare, infatti, è: guardate cosa c’è nelle collettività e collegatele fra loro con un’informazione circolante”.

“A proposito di legami Rondine-Arezzo – ha aggiunto Franco Vaccari – c’è in progetto, grazie all’impegno dell’amministrazione, una linea urbana del servizio di trasporto pubblico. Speriamo che siate i primi viaggiatori che possano sfruttarla. Quello che si fa a Rondine è lavorare su incontro e scambio in vista di implementare forme di cittadinanza attiva. Sarà un anno intenso ma dalla prima esperienza avuta, possiamo dire che il Questo Anno Rondine è un progetto che fa nascere amicizie tra i ragazzi ma anche una comunità di famiglie e di insegnanti”.

Il Quarto Anno Rondine è un’opportunità educativa, formativa e di studio, riconosciuta dal ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca come percorso di sperimentazione per l’innovazione didattica. Un modello che sfrutta l’uso del digitale a supporto del percorso di studio e affianca all’offerta formativa curriculare un percorso mirato alla crescita emotiva e relazionale del giovane come persona e come membro di una comunità, capace di farsi portatore di cambiamento in un’epoca attraversata da conflitti di ogni genere, attraverso laboratori interculturali, percorsi sulla consapevolezza di sé, educazione alla pace e alla legalità, responsabilità sociale e ambientale.

Assieme alla classe del Quarto Anno Rondine anche 5 studenti provenienti dalla Thornton-Donovan School di New York che prenderanno parte al progetto dal 13 settembre al 22 ottobre. I giovani americani potranno così impegnarsi in attività ad alto contenuto formativo ed educativo, sperimentando concretamente cosa significhi essere cittadini attivi e ambasciatori di pace. Lo scambio interculturale vede contemporaneamente 4 delle nostre “Rondinelle d’oro”, gli studenti della prima edizione del progetto, frequentare la scuola di New York con il compito di formare i giovani americani sui temi di Rondine.

È stato possibile attivare la collaborazione tra Rondine e la scuola di New York grazie al Liceo delle scienze umane Vittoria Colonna, che vanta una lunga esperienza di scambi con gli Stati Uniti e che è capofila dell’accordo di rete stipulato tra l’associazione Rondine e le scuole della provincia di Arezzo: oltre al “Colonna”, Liceo classico Francesco Petrarca, Liceo scientifico Francesco Redi, ITIS Galilei, Convitto nazionale Vittorio Emanuele II.

Tanti i partner coinvolti nel progetto tra cui anche molti della nostra Provincia e Regione che hanno scelto di sostenere un’esperienza che porta prestigio e valore al territorio: Fondazione Cassa di Risparmio di Prato, Banca Popolare di Cortona, Aboca, Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia e Fondazione Niccolò Galli Onlus che da quest’anno ha deciso di sostenere la partecipazione di uno studente in memoria di Niccolò Galli a cui è intitolata la fondazione stessa.

Al termine dell’incontro i giovani hanno ricambiato la cortesia istituzionale invitando il sindaco all’inaugurazione ufficiale dell’anno scolastico che si terrà sabato 24 settembre a Rondine. Poi, visita alla città guidata da Paola Butali.



Commenti