Angela Tecce lascia il Polo Museale della Calabria per dirigere la Fondazione Real Sito di Carditello. Le sue iniziative

Angela-Tecce-Polo-Museale-della
Angela Tecce
CATANZARO - Dottoressa Angela Tecce. Breve excursus. Polo Museale della Calabria. La dottoressa Angela Tecce dopo un anno di intensa attività lascia il Polo Museale della Calabria per dirigere la Fondazione Real Sito di Carditello (Caserta). Ricordiamo alcune iniziative che hanno segnato il suo mandato in Calabria. XI Giornata del Contemporaneo – Mostra TENDOPOLI – Cosenza – Palazzo Arnone – 11 ottobre/8 novembre 2015.
La mostra (Coordinamento scientifico: Nella Mari) ha proposto un’interessante selezione della più recente produzione di Chiara Dynys: Accampamento dei fiori, una serie di tende in metacrilato colorato; Pane al mondo, in cui l'immagine fragilissima di una spiga dorata, metaforico albero della vita, è racchiusa all'interno di una sfera adagiata su di un tappeto ellittico raffigurante il mondo; Tutto, contenitori di idee e di visioni; Solidi Platonici; Duel dove la luce è protagonista donando forma e colore a concetti contrapposti.

Mostra – Mattia Preti dipinge San Sebastiano – Crotone – 22 ottobre/10 novembre 2015
La mostra, curata da Nella Mari e da Giuseppe Mantella, ha ripercorso l’intensa, lunghissima e originale vicenda artistica di Mattia Preti, tra i maggiori esponenti della pittura italiana del Seicento, attraverso l’attenta disamina e il puntuale raffronto - stilistico, iconografico e tecnico – di quattro dipinti raffiguranti San Sebastiano. 

Mostra Giovanni Gasparro versus Mattia Preti. Cosenza – Palazzo Arnone – 12 novembre/12 dicembre 2015
La mostra, curata da Fabio De Chirico, ha proposto un incontro di grande suggestione tra l’opera di Mattia Preti, il più importante pittore calabrese e tra i più illustri rappresentanti dell’arte italiana del Seicento, e l’opera di Giovanni Gasparro, giovane artista pugliese, tra i nomi di punta dell’arte sacra contemporanea.


Il Toro cozzante del Museo Archeologico Nazionale della Sibaritide al Museo Egizio di Torino
Il Toro cozzante è stato esposto al Museo Egizio (Mostra Pompei e l’Egitto). Il reperto in bronzo raffigura un toro in atto di caricare, appunto “cozzante”, ed è il simbolo della colonia di Thurii, riprodotto come emblema sulle monete della città.

Appuntamenti d’arte – Cosenza – Palazzo Arnone – 10 marzo 2016
Incontri tematici con la storia dell’arte meridionale. Approfondimenti dell’arte dal Seicento fino al contemporaneo, ideati soprattutto per giovani e studenti e con l'intento di coinvolgere un’ampia utenza e accrescere il legame di appartenenza nei confronti del territorio e della sua storia.

Mostra archeologica – ReSONant Ritmi e Suoni: l’arte ritrovata – Vibo Valentia – Museo Archeologico Nazionale – 25 maggio 2016/17 settembre 2016 
L’esposizione (Ideazione e progetto scientifico: Adele Bonofiglio) propone reperti provenienti da scavi archeologici o conservati presso altre istituzioni e ricostruzioni desunte da fonti letterarie o iconografiche, ritmi, suoni, declamazioni di testi classici, rappresentazioni scenografiche.

Rassegna del Cinema Archeologico – Parco Archeologico Locri – 14/15/16 luglio 2016
L'iniziativa, dedicata a proiezioni di film a tema archeologico, nata in collaborazione anche con la Fondazione del Museo Civico di Rovereto (Trento), è promossa dal Comune di Portigliola e dal Museo Archeologico Nazionale di Locri - Polo Museale della Calabria.


Il Cavaliere di Marafioti a Locri. Museo Archeologico Nazionale di Locri – 30 luglio 2016 
Dal 30 luglio al 7 agosto 2016, presso il Museo Archeologico Nazionale di Locri – Polo Museale della Calabria, si è tenuta l’esposizione temporanea (curata da Rossella Agostino) del Gruppo del Cavaliere di Marafioti, opera in terracotta del V secolo a.C. rinvenuta in località Pirettina (Comune di Portigliola), alle spalle dell’antica città di Locri.










Commenti