Antitrust: scongiurato il ritardo della gara per la gestione dei servizi di trasporto pubblico nel Bacino unico di Padova

Antitrust-servizi-di-trasporto-pubblico
ROMA - Antitrust, gara Tpl Padova, con procedimento cautelare. Tempi regolari e rispetto concorrenza. Scongiurato il ritardo della gara per attribuire la gestione dei servizi di trasporto pubblico locale nel Bacino unico della provincia di Padova grazie all’intervento della Autorità Antitrust che aveva avviato un procedimento cautelare ai sensi dell’articolo 14 bis della legge 287/90. Le società interessate dal provvedimento, Busitalia  Veneto, Busitalia Sita Nord e Aps Holding, hanno infatti fornito all’Ente di governo tutte  le informazioni necessarie per bandire la gara di affidamento dei servizi nei tempi  previsti e nel rispetto dei principi concorrenziali.
In data 14 settembre 2016 l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato - riporta il comunicato stampa - ha infatti preso atto che la società APS Holding SpA (controllata dal Comune di Padova) ha ottemperato alla misura cautelare  adottata in data 20 luglio 2016 ai sensi dell’articolo 14 bis della legge 287/90. Tale misura cautelare era stata adottata nell’ambito del procedimento principale, avviato in data 15 giugno 2016, ai sensi articolo 102 del TFUE, nei confronti delle società Busitalia Veneto SpA, Busitalia Sita Nord Srl e APS Holding SpA per accertare eventuali condotte abusive delle predette società, consistenti nel ritardare e/o omettere l’invio di informazioni e dati all’Ente di Governo del bacino integrato di TPL di Padova ed indispensabili a completare gli elaborati di gara per l’affidamento dei servizi, con la conseguenza di impedire di indire, nei tempi previsti, lo svolgimento di una gara nel rispetto dei principi concorrenziali.

Mentre le società Busitalia Veneto SpA, Busitalia Sita Nord Srl avevano fornito le informazioni e i dati richiesti alla stazione appaltante a seguito dell’avvio del procedimento, l’Autorità, con il provvedimento cautelare del 20 luglio, ha ordinato ad APS Holding SpA di fornire entro il 29 luglio 2016 all’Ente di Governo del bacino del TPL di Padova alcune informazioni e dati indispensabili a completare gli elaborati di gara per l’affidamento dei suddetti servizi di TPL, nonché di inviare una relazione dettagliata sull’attività svolta per ottemperare alla delibera. APS Holding SpA, con documentazione pervenuta in data 29 luglio 2016, successivamente integrata in data 10  e 25 agosto 2016, ha fornito le informazioni richieste e la relazione di ottemperanza. 

Chiusa la procedura cautelare, il procedimento istruttorio principale prosegue  ora ai fini dell’accertamento delle violazioni dell’art. 102 del TFUE.




Commenti