Fieg: urgenti le misure per la liberalizzazione della vendita di prodotti editoriali, necessario aiutare le edicole



Fieg-liberalizzazione-vendita-di-prodotti
Maurizio Costa
ROMA - Ddl Editoria: Fieg, bene il sì del Senato, ora si proceda con speditezza. “Esprimiamo apprezzamento al Governo e al Parlamento per avere accolto l’appello degli editori ad approvare, nella prima seduta del Senato alla ripresa dei lavori dopo la pausa estiva, il disegno di legge sull’editoria che contiene alcuni interventi di riforma necessari per il settore che recepiscono il lavoro del Tavolo per l’editoria.“
È  quanto ha dichiarato il presidente della Fieg, Maurizio Costa, dopo l’approvazione da parte del Senato del provvedimento. “La radicalità della crisi del settore impone, dopo la lunga e approfondita discussione che ha coinvolto tutte le componenti della filiera e il Parlamento, un rapido avvio nell’attuazione delle misure previste.”

“Ora è necessario che la Camera in tempi rapidi – ha affermato Costa – approvi definitivamente il disegno di legge e che il Governo proceda subito dopo all’emanazione dei decreti legislativi previsti.”

“Innanzitutto i provvedimenti in materia di incentivazione fiscale degli investimenti pubblicitari incrementali, misura utile per il rilancio dei consumi e per garantire una ripresa degli investimenti pubblicitari per la stampa quotidiana e periodica.”

“Altrettanto urgente l’attuazione delle misure volte alla progressiva liberalizzazione della vendita di prodotti editoriali per affrontate e superare la difficile situazione delle edicole”.

“Occorre poi, nel modificare i requisiti di accesso ai prepensionamenti, fare salvi i piani già presentati al ministero del Lavoro e, nel rivedere la procedura per il riconoscimento degli stati di crisi ai fini dell’accesso agli ammortizzatori sociali, mantenere la specificità del settore editoriale”.



Commenti