L'Istituto Comprensivo De Luca Picione - Caravita regala speranza e sogni, perché nessun diritto allo studio possa essere negato



Istituto-Comprensivo-De-Luca-Picione
CERCOLA - L’Istituto Comprensivo De Luca Picione - Caravita ha inaugurato l’anno scolastico 2016/2017. Mercoledì 14 settembre 2016 lo start del nuovo anno a Caravita, con la forte partecipazione delle Istituzioni e della Regione Campania, nella persona dell’assessora all’Istruzione e alle Politiche sociali, Lucia Fortini. La sua stretta vicinanza, dopo il triste episodio di vandalismo avvenuto ai danni dell’Istituto lo scorso agosto, con la messa a soqquadro dei locali scolastici di Caravita.
Una manifestazione di forte impatto sociale e politico, dove la celerità degli interventi ha regalato ancora una volta la speranza e i sogni a ciascun allievo, perché nessun diritto allo studio possa essere negato. Tema di quest’anno: “La luce della Legalità”. I lavori si sono aperti presso l’anfiteatro scolastico con una folta presenza di alunni e genitori, nonché personale docente e amministrativo.

Dopo un intro musicale, ad accogliere gli ospiti, i ragazzi della secondaria di primo grado con la dirigente scolastica Mariarosaria Stanziano, che ha salutato e ringraziato la platea, visibilmente commossa ed emozionata. Con l’assessora regionale Fortini, presenti il sindaco di Cercola Vincenzo Fiengo, l’assessore alla Pubblica istruzione Luigi Di Dato, l’assessora alle P.O. Mariarosaria Donnarumma e il presidente del Consiglio comunale di Cercola Vincenzo Barone. L’evento ha avuto il suo seguito all’interno dei locali scolastici, dove moderati dalla giornalista Maria Consiglia Izzo, si sono susseguiti gli interventi dei vari ospiti. Dopo la brillante esecuzione dell’inno nazionale da parte dell’alunna Rosanna, i relatori hanno messo tutti in evidenza l’importanza del riappropriarsi della scuola come luogo di crescita e di ipoteca del futuro dei ragazzi. In particolare Fortini si è fatta garante della vicinanza delle Istituzioni regionali al mondo scolastico locale. Ha fatto eco alle sue parole il sindaco e le Istituzioni cittadine che hanno rincuorato i ragazzi garantendo la loro attenzione e intervento su queste problematiche. A rendere ancora più evidente la volontà di garantire  sicurezza al mondo della scuola, nonché il futuro dei ragazzi di Cercola, la presenza del tenente dei Carabinieri Gaetano Vrola, da sempre vicino e attento alla gestione del territorio e all’eliminazione di dinamiche contrarie alla giusta crescita sociale e civile. A portare la loro testimonianza i sindaci dei comuni viciniori di  Pollena Trocchia e di San Giorgio a Cremano, Francesco Pinto e Giorgio Zinno, quest’ultimo accompagnato da Francesco Langella, coordinatore del laboratorio regionale “Città dei Bambini e delle Bambine” di San Giorgio a Cremano, promotore di tante iniziative scolastiche e territoriali. Ospite d’eccezione Margherita Dina Ciacci, presidente del Comitato Unicef Campania, da sempre attiva a favore dei diritti dei bambini e promotrice di iniziative ricche di valori, che hanno cambiato la società odierna. A seguire, gli interventi di Claudia Improta assessora alla Pubblica istruzione  del Comune di Ercolano, e di Giovanni Russo dell’associazione Libera Campania. Gli interventi sono stati intervallati da momenti musicali, interpretati dagli alunni dell’istituto, coadiuvati dai maestri Antonio di Costanzo e Fabrizio Campanile dell’associazione Largo alla Musica. Toccante l’intervento di Antonella Leardi, madre di Ciro Esposito, giovane tifoso napoletano, morto il 25 giugno 2014. La sua voce vuole essere un monito affinché la violenza mai prenda il sopravvento sul vivere civile. Anche il mondo della Chiesa ha fatto sentire la sua vicinanza con la presenza di don Antonio Smimmo, parroco di Caravita e don Vincenzo Lionetti, della parrocchia “Immacolata Concezione” di Cercola. Per tutta la durata della manifestazione gli interventi sia musicali sia verbali sono stati interpretati dalla docente Giuseppina Ambrosio, esperta specializzata in Lis. Ad assicurare la buona riuscita dell’evento,  la presenza della Protezione civile di Cercola, coordinata da Giuseppe Piccolo e della Croce Rossa con Loretta Pacitto. Le riprese dell’evento sono state curate e trasmesse in diretta da Julie TV.  A chiudere l’evento la presenza dell’attore napoletano Luca D’Angiò. Una giornata importante dal punto di vista sociale e culturale che ha messo in evidenza come la determinazione della dirigente scolastica Mariarosaria Stanziano, grazie anche all’aiuto delle Istituzioni,  ha rimesso a nuovo la scuola, sfidando chi attenta vilmente a questo importante luogo di crescita e formazione.

Comunicato I.C. De Luca Picione



Commenti