Michele Traversa con il suo libro "Il Mondo Visto di Traversa" a Locorotondo, nell’ambito de I Tipici, La Strada del Gusto

Michele-Traversa-libro-Il-Mondo
Michele Traversa
LOCOROTONDO - A Locorotondo nell’ambito de I Tipici, La Strada del Gusto, per la prima volta Michele Traversa presenta il suo libro "Il Mondo Visto di Traversa". Uno dei più bei borghi d’Italia, Locorotondo, in occasione de I Tipici, La Strada del Gusto, ospiterà per la prima volta il giornalista-scrittore Michele Traversa. Nella giornata di chiusura della tre giorni dedicata allo “street food”, venerdì 16 settembre 2016 alle ore 22, in Piazza Moro (dinanzi alla sede del comune) la giornalista Annamaria Natalicchio modererà la presentazione de “Il Mondo visto di Traversa”, Les Flaneurs edizioni. Ampio spazio nel libro non solo ai viaggi ma anche all’enogastronomia.
La sete di conoscenza e la curiosità hanno da sempre mosso l’uomo a varcare i limiti angusti delle “Colonne d’Ercole”. Sono gli stessi motori che hanno spinto il giornalista e scrittore Michele Traversa a spingersi oltre i confini della “sua Bari” per tuffarsi in realtà e Paesi diversi per cultura e tradizioni. Per usi e costumi lontani sì, ma sognati e mitizzati da chi, appartenente dalla generazione dei 40enni, è cresciuto a pane e serie tv americane e documentari di viaggi. Un immaginario condiviso da molti. Traversa ci è stato davvero in quei luoghi e come novello Marco Polo ha riportato emozioni, palpiti, aneddoti e storie pieni zeppi di riferimenti a musica, cinema, cultura che raccontano come non mai un Paese. Un contatto vero, non quello oleografico da cartolina, quello che ti consente di entrare nei gangli interiori, nelle viscere di un popolo, di mischiarti con la gente, di nutrirti del loro stesso cibo. Ecco, appunto, “la cucina”! Altro mezzo di conoscenza assoluta di un luogo, delle sue tradizioni e della sua storia. A corredare ogni capitolo del libro infatti vi è una ricetta tipica delle città visitate per la gioia delle papille gustative dei lettori.  Perché Traversa è un buongustaio, ma anche un esploratore a suo modo, un esploratore 2.0, consapevole quanto basta (esattamente come il quantitativo di sale e pepe di un piatto nelle ricette) ma che non lesina quel pizzico di follia che necessita all’avventura. “Il mondo visto di Traversa” è uno spassoso zigzagare nel mappamondo di un simpatico viaggiatore. Non già una guida turistica ma un piccolo diario privato su cui l’autore appunta tutti i luoghi che ha visitato e respirato nel corso delle sue peregrinazioni e che hanno lasciato un’impronta indelebile nella sua memoria. Fotogrammi di viaggi che lo hanno portato in giro per il mondo, quello stesso mondo che Michele Traversa ha scelto di raccontare attraverso il filtro degli aneddoti e delle avventure di cui è stato protagonista. Un autore e un reporter che, prima ancora, è un “curioso viaggiatore seriale”, sempre pronto a fare i bagagli per partire alla scoperta di nuove mete o per tornare sulle tracce dei luoghi che più lo hanno affascinato.


In viaggio con Michele Traversa questa volta c’è anche la sua famiglia, la moglie Eleonora e i loro due figli. È questo, infatti, lo scarto che si registra rispetto al primo libro: nel secondo capitolo della sua “saga” personale l’autore ha deciso di alternare a resoconti di viaggi compiuti da solo quelli in compagnia dei suoi affetti più cari, le ancore che lo riportano in ogni occasione alla sua Itaca. 

Spigliato e beffardo Michele Traversa confeziona una nuova simpatica e leggera lettura nel tipico stile di quello che è stato ribattezzato il “Traversa Pensiero”, un atteggiamento propositivo e autoironico con cui affrontare la realtà cercando di scovare dove alberghi la “bellezza” autentica, in un tramonto, nel sorriso di un viandante o in un piatto fumante di qualche prelibatezza locale.




Commenti