Mostra della Meccanica Agricola di Saluzzo. Filiera legno: macchine, prodotti e processi di fronte all'innovazione



Meccanica-Agricola-Saluzzo-Filiera-legno
SALUZZO - A Saluzzo un convegno su filiera legno e innovazione, il 5 settembre 2016. Filiera legno: acchine, prodotti e processi di fronte alla sfida dell'innovazione. "Filiera legno: macchine, prodotti e processi di fronte alla sfida dell'innovazione" è il titolo del convegno che si terrà a Saluzzo lunedì 5 settembre, dalle ore 10, nell'area del Foro Boario, all'interno della Mostra della Meccanica Agricola.
A promuoverlo, il Comune di Saluzzo, la Fondazione Bertoni e l'Uncem Piemonte. Innovare vuol dire guardare al futuro. Nuovi processi, nuovi investimenti, nuovi prodotti, grazie a nuove macchine, nuove idee e nuove risorse. Vale anche per la filiera forestale. A Saluzzo, in occasione della Fiera nazionale della Meccanica agricola, il settore agro-silvo-pastorale ripensa se stesso a partire dalle eccellenze locali. Si parte dal bosco, da un milione di ettari di bosco che in Piemonte hanno consumato aree agricole. Servono piste forestali, associazioni fondiarie, piani di gestione ventennali, certificazioni del prodotto e della foresta. Meno burocrazia, ma non meno controlli al fine di limitare illeciti e nero. Anche le aziende che operano nel settore dell'esbosco e della trasformazione vanno sostenute. Entrano in gioco i fondi europei, anche per l'acquisto di macchinari che sempre di più puntano sull'innovazione tecnologica. Pezzi di futuro. Il mercato piemontese e italiano del legno non può accettare di competere al ribasso con Paesi dai quali si importa troppo materiale per usi energetici. La nostra filiera della biomassa sta individuando prodotti che non hanno concorrenza visto il loro alto valore aggiunto. Paleria, edilizia, artigianato, arredamento sono campi aperti nei quali segnare punti fino a ieri impensabili. I modelli non mancano e le Istituzioni devono saper fare la loro parte. Saluzzo e le sue vallate – identificate nel Monviso - aprono la strada.

Ad aprire il convegno di lunedì, Mauro Calderoni, sindaco di Saluzzo, Paolo Allemano, consigliere regionale, Enrico Falda, presidente Fondazione Bertoni, Lido Riba presidente Uncem Piemonte. 

Seguiranno gli interventi di Giulio Sperandio, Crea, Ricercatore Unità di ricerca per l'ingegneria agraria ("Quale innovazione per le macchine forestali e agricole verso il 2030"), di Franco Gottero, Ipla ("Scenari e opportunità per la filiera"), di Paolo Maria Terzolo, dottore forestale ("Esperienze di rilancio del settore nelle vallate"), di Marco Corgnati, settore foreste della Regione Piemonte ("I finanziamenti del Psr 2014-2020"), di Guido Foglio del Consorzio Saluzzo Arreda, Polo del legno ("Modelli di crescita della filiera. L'impegno delle imprese"), di Antonio Colombero, Dirigente scolastico IIS Denina di Saluzzo (“Il corso Ipsia a Isasca. La scuola professionale del Pellico di Saluzzo a servizio del territorio nell’artigianato del legno”), di Gianfranco Castorello, Confartigianato Imprese Cuneo, Presidente Area Legno-Arredo ("Dalla domanda all'offerta, l'incontro necessario per aziende e prodotti") e di Andrea Ferretti, sindaco e architetto, Agenzia Casa Clima Piemonte Valle d’Aosta (“Modelli e impegni per i Comuni”).



Commenti