I ragazzi della Banda Musicale Città di Orzinuovi nel tempio della musica. Lettera di un genitore sull'evento al Teatro Grande di Brescia



Banda-Musicale-Citta-di-Orzinuovi
ORZINUOVI - Carissimi ragazzi il vostro e nostro “Grande Sogno” si è avverato: avete conquistato il palco del Teatro Grande di Brescia. In così poco tempo siete riusciti a preparare uno “spettacolo” indimenticabile per voi e per noi orgogliosi genitori. Confesso che ero molto scettica sull’impatto che avrebbe avuto su di voi suonare nel tempio della musica, ma quando siete saliti su quel palco... Eravate bellissimi, un poco nervosi, ma veramente bellissimi. Come dei veri professionisti  vi siete avviati al vostro posto ed imbracciati gli strumenti  siete partiti alla grande, avete fatto vostra una delle mete ambite da tanti musicisti.
Maschietti con camicia bianca e papillon, e le ragazze in eleganti abiti neri ... magnifici!!!!!

Le luci in sala si sono spente ed il pubblico si è dissolto nel buio, ora ci siete solo voi e la vostra musica.

Lasciate che vi dica che nonostante tutte le volte che vi ho ascoltato eseguire questi brani, mai come in questa occasione li ho fatti miei, ogni sezione musicale, ogni strumento, ogni nota rimbalzava dalle orecchie alla mente, al cuore e dentro di me dicevo: sono i ragazzi di Orzinuovi e noi siamo i loro genitori.

Dopo l’esecuzione di ciascun brano il pubblico ha applaudito sempre più a lungo avendo assaporato quasi in religioso ascolto la vostra preparazione musicale, desiderosi di sentire il successivo e poi ancora...


Fino al punto in cui la maestosità e bellezza del Teatro Grande che ospitava la Banda di Orzinuovi, è passata in secondo piano: la Banda Musicale Città di Orzinuovi dominava sul Teatro.

In effetti quando siamo partiti con i pullman gli ospiti non parlavano altro che della maestosità e della bellezza architettonica e artistica del Teatro Grande di Brescia; al ritorno l’argomento eravate voi, la vostra musica addirittura qualcuno canticchiava i brani ascoltati.

In questi giorni chi ci incontra ancora ci ringrazia per la bellissima serata, per aver fatto loro scoprire che la banda non è solo “marcette” ma molto, molto di più.

Pensate che tutti: dagli organizzatori della Fondazione del Teatro Grande, che ci ha ospitato, ai rappresentanti della Provincia, ai componenti del Comitato 8 Ottobre 2001, tutti sono rimasti colpiti, affascinati, entusiasmati da tanta e tanta bravura, passione, professionalità e gioventù. 

Tanti complimenti anche per la macchina organizzativa che ha funzionato alla grande.

Ora torniamo a noi, vi sto guardando uno ad uno e vi chiamo per nome, vedo quanta fatica e quanto entusiasmo mettete per raggiungere ogni meta. Non perdete mai di vista l’obiettivo da raggiungere e quando siete arrivati trasformatelo in punto di partenza per poter andare avanti sempre. 

Gruppo “giovani dentro” abbiate cura dei più “piccoli” hanno bisogno di riferimenti per poter crescere, sia come persone che come musicisti e soprattutto tenete sempre insieme il gruppo, non lasciate mai che qualcuno si senta solo o abbandonato a sé stesso.


Gruppo “giovanotti e ado” siete grandi, seguite sempre le direttive delle vostre guide, non perdete mai l’entusiasmo e la semplicità.

Ragazze: siete fantastiche! come sappiamo le donne hanno una marcia in più, quindi tenete sotto controllo i maschietti, mantenete sempre la vostra freschezza e non perdete mai di vista la musica.

Simon & Simon siete i rappresentanti del gruppo: sappiate ascoltare tutti sempre, in ogni occasione, siete un ensemble e quindi un gruppo di persone che collaborano per un risultato d’insieme.

Musicisti abbiate cura di voi stessi, del dono che avete ricevuto e del vostro strumento: sarà il vostro compagno di vita, state certi che non vi tradirà mai. 

Grazie per le emozioni che ci avete trasmesso e che ancora ci darete, magari in luoghi sempre più prestigiosi.

Grazie perché sapete fare gruppo sempre, in ogni occasione, anche non musicale.

Grazie perché con la vostra semplicità, umiltà, tenacia e caparbietà realizzate non solo i vostri sogni ma anche i nostri e ci rendete genitori orgogliosi.

Vi adoro sempre in ogni occasione, siete fantastici!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

LETTERA DI UN GENITORE ALLA BANDA MUSICALE CITTA’ DI ORZINUOVI











Commenti

  1. NON CI SONO PAROLE PER ESPRIMERE L'ORGOGLIO DI ESSERE UN VOSTRO GENITORE

    RispondiElimina

Posta un commento