La voce di Luisa Corna per incantare il Casinò di Sanremo, la straordinaria interprete di tanti canzoni sul Roof Garden



Luisa-Corna-Casino-di-Sanremo
Luisa Corna
SANREMO - Nuovo appuntamento con il programma di eventi promossi dalla Casa da Gioco: venerdì 7 ottobre 2016 l’appuntamento è con la magica voce di Luisa Corna. Splende l’autunno al Casinò di Sanremo. Prosegue infatti l’esclusivo programma di eventi capaci di garantire agli spettatori serate indimenticabili in un'atmosfera ricca di allure. Dopo la magia di Sonics Show acrobatico f-light, spettacolo, si avvicina ora l’atteso appuntamento con Luisa Corna.
La straordinaria interprete di tanti indimenticabili canzoni si esibirà sul Roof Garden, per i clienti della casa da gioco, venerdì 7 ottobre alle ore 21.

Sala da gioco ma non solo, il Casinò, con la sua inconfondibile architettura Liberty, è infatti un luogo di incontro ‘magico’, fulcro da sempre di numerose iniziative culturali e ricreative. 

“Luisa Corna ritorna a gentile richiesta del nostro pubblico sul Roof Garden, che si presenta Sold Out.”.- Sottolinea il direttore generale, ingegnere Giancarlo Prestinoni -“È un’artista completa la cui eleganza si fonde con l’allure della Casa da Gioco. E’ una proposta di notevole valore artistico come merita il nostro pubblico.”

“Siamo felici della risposta della clientela - afferma il consigliere Olmo Romeo - che sta apprezzando le proposte di qualità che costituiscono il calendario della casa da Gioco. La presenza di Luisa Corna, a cui diamo il benvenuto, è già un successo e siamo certi che la sua esibizione saprà emozionare e coinvolgere.” 

VENERDÍ 23 SETTEMBRE 2016  -  Roof Garden LUISA CORNA – CONCERTO LIVE

Artista completa, Luisa Corna si propone in questa circostanza sul palco del Roof nelle vesti di cantante, insieme ad una affiatata band. Conduttrice televisiva, attrice e modella italiana, inizia da giovanissima a posare per prestigiosi fotografi (Fabrizio Ferri, Helmut Newton) e ben presto calca le passerelle di alcuni tra i più importanti stilisti, ma la sua passione predominante si rivela fin da subito la musica. Studia canto e solfeggio al C.P.M. di Milano e successivamente prosegue la sua formazione con vari insegnanti privati. Appena diciottenne, Luisa inizia ad esibirsi con il suo gruppo in alcuni club nella zona di Milano e Como e alla fine degli anni '80 affianca come corista Miguel Bosè. Con la sua voce, potente e calda, duetta con personaggi del calibro di Dionne Warwick, Gloria Gaynor, Salomon Burke e The Supremes. Nel 1992 partecipa a “Castrocaro”, classificandosi al secondo posto con il brano ”Dove vanno a finire gli amori”.La musica è sempre presente nella sua vita. Nel 2002 partecipa al “Festival di Sanremo” in coppia con Fausto Leali, conquistando il 4° posto con il brano dal titolo “Ora che ho bisogno di te”. 

Artista professionalmente legata alla città di Sanremo, dal teatro Ariston conduce, al fianco di Michele Cucuzza e Massimo Lopez, “Sanremo si nasce“(Rai 1), trasmissione che ripropone i grandi artisti della musica Italiana e, sempre dall'Ariston, le due edizioni del premio “Campioni per sempre“(Rai 1), programma televisivo che consacra i migliori atleti Italiani che si sono particolarmente distinti nelle loro discipline sportive. Il 2005 è l'anno di pubblicazione del singolo “Colpa Mia”, di cui è interprete e autrice, realizzato con la collaborazione di Gatto Panceri, che anticipa la pubblicazione del suo primo lavoro “Acqua futura”, in cui Luisa si sperimenta come cantautrice. Renato Zero scrive per lei il brano dal titolo “L’ultima luna”. Al disco segue una tournée, e il pubblico e la stampa dimostrano un notevole apprezzamento. In tour, oltre ai suoi brani, propone una carrellata di canzoni attinte dal repertorio di altri interpreti con i quali ha collaborato. Il risultato è un mix coinvolgente che passa dal soul degli anni ‘70 alle più intense canzoni Italiane. Nell’estate 2010 esce ”Voci” (dall’originale “Voices”, di Russ Ballard) e nell'ottobre dello stesso anno, il brano “2 Sillabe”, con la collaborazione artistica di Alex Britti, scritto da Luisa e Riccardo Bonfadini. I due singoli anticipano l’uscita del nuovo disco “Non si vive in silenzio” (brano di Gino Paoli del 1972 che viene riproposto in una nuova versione): gli arrangiamenti sono curati da Roberto Giribardi, e la Corna è autrice delle cover straniere rivisitate con nuovi testi in italiano e di brani inediti. Nell'estate del 2011 parte il relativo tour, con oltre 40 spettacoli realizzati in tutta Italia, e prosegue anche nell'estate successiva, ottenendo un grande riscontro di spettatori.

Durante le festività del Natale 2011 e 2012, Luisa si esibisce in un tour di dieci concerti nelle Chiese della Capitale, accompagnata dal “Coro Gospel Free Armony Voices”: un viaggio suggestivo ed emozionante nella spiritualità della cultura gospel afroamericana e dei canti religiosi italiani. Nel 2013, la Corna si concentra su nuovi progetti musicali, esplorando vari generi musicali e collaborando con artisti e musicisti italiani ed internazionali, realizzando un lavoro fortemente personale. “Tutto e niente” è il brano che segna il primo capitolo dl nuovo progetto discografico con la Joe & Joe. Oggi più che mai è sempre la musica ad essere protagonista nella sua vita. 

Venerdì 7 ottobre, in un concerto esclusivo per il Casinò di Sanremo, regalerà un vero viaggio nella musica italiana di sempre, speziato da incursioni nel soul delle regine Tina Turner, Whitney Houston, Aretha Franklin... uno show  destinato a creare forte empatia e ascolto, in un coinvolgimento crescente del pubblico.



Commenti