Foto dei pazienti oncologici del Progetto Giovani dell'Istituto Nazionale dei Tumori di Milano



Foto-pazienti-oncologici-Progetto-Giovani
MILANO - Registrati oltre 4.000 ingressi e vendute oltre 170 fotografie. Record di visitatori per la mostra fotografica "Ri-Scatti, la ricerca della felicità" al Pac di Milano. Continua fino a domani, domenica 12 febbraio 2017, la raccolta fondi a sostegno delle iniziative del Progetto Giovani per i pazienti adolescenti dell’Istituto Nazionale dei Tumori.

Quasi 4.000 visitatori in 10 giorni, per oltre 170 fotografie e circa 500 cataloghi venduti a scopo benefico. C’è tempo ancora fino a domani sera per visitare la mostra “RI-SCATTI, la ricerca della felicità” al Padiglione di Arte Contemporanea di via Palestro, ma i numeri sono già da record.

La collettiva dei pazienti oncologici del Progetto Giovani dell’Istituto Nazionale dei Tumori (INT) di Milano, organizzata da Riscatti Onlus - l’associazione di volontariato milanese che realizza progetti di riscatto sociale attraverso la fotografia – e promossa dal Comune di Milano con il sostegno di Tod’s, si avvia a conclusione nel segno di un successo che è andato oltre ogni più rosea aspettativa.

Organizzatori e protagonisti non nascondono la propria soddisfazione in vista del rush finale e rinnovano l’appello ad approfittare dell’ultima giornata di apertura della mostra anche per contribuire alla raccolta fondi sottesa all’evento: l’ammontare delle donazioni e delle offerte per l’acquisto di foto e cataloghi sarà infatti devoluto interamente a Riscatti e all'Associazione Bianca Garavaglia Onlus, sostenitrice del Progetto Giovani all’interno del reparto di Pediatria dell’INT, allo scopo di realizzare altre iniziative come questa.

“Per noi volontari di Riscatti – dichiara Federica Balestrieri, fondatrice della Onlus - sono stati dieci giorni di emozioni forti. Realizzare percorsi fotografici con persone che vivono un disagio sociale e decidono di raccontarlo attraverso il loro sguardo è stata la nostra missione fin da quando è nata l’associazione. Quest'anno la sinergia con il Progetto Giovani dell'Istituto Nazionale dei Tumori, sostenuto dall'Associazione Bianca Garavaglia, ci ha permesso di scoprire il mondo dell'adolescenza alle prese con il cancro in un luogo unico nel suo genere: la pediatria dell'INT. Insieme abbiamo realizzato una mostra fotografica evitando la spettacolarizzazione del dolore: abbiamo proposto istantanee di speranza che raccontano la voglia di vivere di ragazzi toccati dalla malattia nell’età più difficile, quella in cui il disegno della vita futura riempie le loro teste e monopolizza le loro energie. 

Abbiamo imparato moltissimo da questi giovani e per noi di Riscatti è stata un'occasione di crescita preziosa”.

Il percorso fotografico allestito nelle sale del PAC dimostra quindi che essere felici si può, sempre, nonostante tutto, e che la felicità si lascia trovare da chi vuole cercarla se solo lo si vuole. E' questo il grande messaggio che il visitatore si porta a casa. “Sento il dovere di ringraziare – conclude Federica Balestrieri - tutti i volontari che hanno lavorato in questi giorni alla mostra, la curatrice Chiara Oggioni Tiepolo, che ha fatto un lavoro egregio, Paola Gaggiotti, che ha coordinato il progetto per l'Associazione Bianca Garavaglia, Diego Della Valle con Tod’s, che anche quest'anno ha dato il suo sostegno ai progetti di Riscatti, e tutti gli adolescenti che con il loro sorriso e la loro energia sono stati al PAC ogni giorno per spiegare ai visitatori la loro ricerca della felicità”.

RI-SCATTI La ricerca della felicità 3 - 12 febbraio 2017 PAC - Padiglione d’Arte Contemporanea Via Palestro, 14 20121 Milano Orari della mostra: tutti i giorni dalle 9.30 alle 19.30 Ingresso libero.



Commenti