Milano, una delle poche isole felici in una Italia in crisi. Un mondo nuovo che avanza



Milano-isole-Italia-crisi-mondo
Claudia Rossi Carrera
MILANO - A Milano, cuore dell'economia e dell'industria in Italia, calamita per designer, artisti, fotografi e modelle, città all'avanguardia del business e dell'innovazione, succede che si trova ora nel vortice del completo rinnovamento. Un peccato per i nostalgici, un nuovo stimolo per chi ama il progresso e le novità. Una città che mescola antichità e moderno con il suo interessante centro storico costellato da palazzi e monumenti, a partire dal 222 a.C, al Bosco in verticale dei grattacieli dei giorni d'oggi.

Tutto si può dire fuorché non sia affascinante e originale, questa città.

In un periodo di crisi che sembra non finire mai, succede che Milano rinasce e ce ne rendiamo conto tutti. Nell'aria, la sua straordinaria rinascita.

Da dopo l'Expo è iniziata la nuova vita sociale e culturale persino dei quartieri più disagiati,  anche attraverso incentivi per il ripristino di piccole attività economiche. È qui la vera svolta.

Milano, infine, dimostrando di essere stata all'altezza dell'Expo si è accomodata oggi di diritto accanto a Parigi, Londra, Berlino, New York, conquistando titoli impensabili fino a qualche anno fa.

Si sono moltiplicati gli investimenti esteri, si è modificata la struttura della città con la realizzazione di invidiabili insediamenti urbanistici; nei consigli degli operatori turistici, la città è entrata nella top ten delle metropoli da visitare.

Strutture alberghiere, Bed and Breakfast e addirittura alloggi Air Bnb (alloggi privati per soggiorni) stanno ospitando a pieno ritmo. Si moltiplicano a dismisura nuovi sistemi di ospitalità per accogliere turisti e non da tutto il mondo.

Questo nuovo modo di ospitare, più accessibile, contribuisce inoltre, a muovere più velocemente l'economia e a fare girare tutti ma proprio tutti, anche coloro che hanno meno possibilità economica.

Il mondo della moda e del design ha insediato la città da sempre, ma oggi registriamo un boom di oltre 30mila imprese culturali, e il crescente numero dei visitatori dei musei, delle mostre. Tutto ciò fa di Milano una vera città culturale.

L'ampliamento degli spazi verdi, sia sui grattacieli sia intorno, regala alla città aria di freschezza, di innovazione. I grattacieli dalle forme più originali si mescolano alle aree rimaste antiche come Brera, i Navigli.

Non c'è più un punto dove di sera non ci sia vita e movimento.

Le zone degradate diminuiscono e tutto ciò ci fa pensare che Milano sia una delle poche isole felici in una Italia completamente in crisi.





Commenti