Orchestra Senzaspine dedica concerto magico a ‘Fantasia’, capolavoro di Walt Disney

Orchestra-Senzaspine-concerto-Fantasia-capolavoro
Matteo Parmeggiani
BOLOGNA - ‘Fantasia’. L’Orchestra Senzaspine dedica tre concerti alle musiche del capolavoro Disney. Il 20 febbraio 2017 alle 19 Aperisymphony al Mercato Sonato di Bologna. Il 21 febbraio alle 21 al Teatro Consorziale di Budrio. Il 22 febbraio alle 21 al Teatro Duse di Bologna. Tra poesia e incantesimi i celeberrimi brani di  Čajkovskij, Stravinsky, Ponchielli, Musorgskil, Dukas e Beethoven.

Sul podio Tommaso Ussardi e Matteo Parmeggiani.

L’Orchestra Senzaspine dedica un concerto magico alle musiche che hanno reso immortale ‘Fantasia’, il capolavoro di Walt Disney del 1940. Tre le date in agenda. 

Si parte il 20 febbraio con un’anteprima al Mercato Sonato di Bologna, dove si terrà l’Aperisymphony, condita dall’aperitivo vegetariano a cura di Cucinotto. Da non perdere il Conduct Us finale che invita gli spettatori a dirigere l’orchestra.

Il 21 febbraio alle 21, l’appuntamento con ‘Fantasia è al Teatro Consorziale di Budrio, mentre il 22 febbraio sempre alle 21 il concerto sarà sul palco del Teatro Duse di Bologna, nell’ambito della stagione sinfonica Senzaspine@DUSE 2017/2018.

Il programma, adatto al pubblico di ogni età, è una colorata cavalcata tra i celeberrimi brani del repertorio sinfonico che hanno fatto da colonna sonora all’indimenticabile film. Sul palco esploderanno tutta la poesia e l’allegria del mitico apprendista stregone, in un susseguirsi di avventure e incantesimi. Sul podio i due giovani direttori Tommaso Ussardi e Matteo Parmeggiani.


L’Orchestra under 35 eseguirà alcuni estratti da ‘Lo Schiaccianoci’ di Pëtr Il'ič Čajkovskij, ‘La sagra della primavera’ di Igor Stravinsky e la ‘Danza delle ore’, il balletto tratto dall’opera ‘La Gioconda’ di Amilcare Ponchielli che, nel film, è leggiadramente interpretato da struzzi e ippopotami. Tra i brani in programma anche ‘Una notte sul Monte Calvo’ di Modeste Musorgskij e ‘L’apprendista stregone’ di Paul Dukas che, nel cartone animato, vede Topolino alle prese con complicate faccende domestiche. Infine, alcuni estratti dalla Sinfonia n. 6 ‘Pastorale’ di Beethoven.

‘Fantasia’ è un concerto che rispecchia appieno la missione dei Senzaspine: riconsegnare la musica classica all’amore del grande pubblico, conquistando sia i melomani, sia i neofiti.

Una sfida che i Senzaspine hanno lanciato tre anni fa e che si è già tramutata in un’ondata culturale che ha travolto Bologna e non solo. 

Il tutto con un messaggio chiaro: la musica colta non è solo da ascoltare, ma da vivere.

L’Orchestra Senzaspine è un’associazione che conta 350 musicisti under 35. Tutti collaborano per portare avanti una missione ambiziosa: da un lato,  riconsegnare la musica classica all’amore del grande pubblico e, dall’altro, offrire ai giovani orchestrali la possibilità di confrontarsi con il repertorio sinfonico più impegnativo e affascinante. Il tutto secondo un approccio pop e social, che proietta nel futuro l’eleganza della tradizione, e facendo leva sulla formula del ‘concerto-spettacolo’, pensato per sfatare i falsi miti che accompagnano la musica classica nella percezione comune.  


L’Orchestra è nata nel 2013 da un’idea di due amici: i giovani direttori Tommaso Ussardi e Matteo Parmeggiani, attualmente presidente e vicepresidente dell’associazione. 

I Senzaspine, in formazione variabile, hanno già all’attivo oltre 200 eventi musicali ed hanno collaborato con solisti di fama internazionale, tra cui Enrico Dindo e Dejan Bogdanovich, Sofya Gulyak e Laura Marzadori, primo violino del Teatro alla Scala. Numerosi i sold out registrati nei teatri più prestigiosi di Bologna.

L’Orchestra ha inaugurato a novembre 2016 la prima stagione del Mercato Sonato, sua casa e spazio al centro di un nuovo progetto di rigenerazione urbana e culturale voluto dal Comune di Bologna. Il progetto Mercato Sonato gode del sostegno di Mibact, Ibc Regione Emilia-Romagna, Fondazione Unipolis, Unipol, Maresca & Fiorentino, Borsari, Argenteria Corradini e del patrocinio di Regione Emilia Romagna e Quartiere San Donato-San Vitale.

submit to reddit





Commenti