Francesca Sassano, col libro Islaam, tra le studentesse e gli studenti del "Manzoni" di Caserta

Francesca-Sassano-libro-Islaam-studentesse
CASERTA - Al Liceo Manzoni le politiche di genere in azione. L’indagine Pisa evidenzia che i divari di genere nei risultati accademici non sono determinati da differenze congenite nelle capacità individuali. L’azione concertata di genitori, insegnanti, responsabili delle politiche dell’istruzione e di leader di opinione è necessaria per consentire alle ragazze e ai ragazzi di sviluppare pienamente il loro potenziale e di contribuire alla crescita economica e al benessere della società in cui vivono.

Questa la finalità principale del laboratorio di Politiche di Genere nato dalla collaborazione tra il liceo “A. Manzoni” guidato dalla preside Adele Vairo e l’Associazione Spazio Donna onlus.

Da anni le prospettive didattiche del gender, che costituiscono una parte programmatica importante del processo educativo messo in essere dalla dirigente scolastica Vairo, hanno visto una forte e dinamica attività di incontri con scrittori e scrittrici che avvicinano i discenti alle tematiche delle azioni delle buone prassi per il superamento del fenomeno  della violenza contro le donne.

Sabato 11 marzo 2017, nell’Aula Magna del liceo casertano, la scrittrice Francesca Sassano, con l’avvocata di Spazio Donna Drusilla de Nicola e la critica letteraria Pina Parillo. incontrano gli studenti per presentare il libro Islaam, modera la giornalista Lidia Luberto.

Il libro parla delle storie di  due donne, sul piano del dolore, e affronta la loro diversità. Sullo sfondo vi è il difficile rapporto tra madre e figlia, ieri come oggi: le poche parole dette e le molte perse.

Nel pomeriggio, Sassano incontra a Piedimonte Matese le operatrici del Centro antiviolenza Aurora di Spazio Donna onlus coordinato dalla dottoressa Ilaria Boccagna.

Adele Grassitto
Liceo Manzoni Caserta

submit to reddit





Commenti