Michela Farabella: la dolorosa vicenda di mio padre, mi ha avvicinato alla malattia di Alzheimer



Michela-Farabella-padre-malattia-Alzheimer
Michela Farabella
TORINO - Cari lettori, mi presento. Sono Michela Farabella, nata Torino, dove risiedo e lavoro. Da sempre appassionata dal mondo dell'editoria (mio padre era un tipografo e collaborava con note case editrici italiane), mi occupo da ormai molti anni di comunicazione indipendente, spesso unita al contesto di divulgazione scientifica e web journalism.

In questi anni, a causa della malattia di mio padre, affetto da Alzheimer, come blogger e writer mi sono avvicinata alle giornalismo sociale,  fenomeno in espansione, in particolare sul web.

Mi occupo principalmente di tematiche quali la malattia di Alzheimer, demenza senile, malattie neurodegenerative e maltrattamento agli anziani. Mi piace  frequentare workshop su invito di istituti, Asl, laboratori e singoli ricercatori; mi piacciono la condivisione e il confronto tra i professionisti del settore, i cosidetti «care-givers» e le associazioni del volontariato.

La triste e dolorosa vicenda di mio padre,  che molti già conoscono, mi ha portato a riflettere e a creare uno spazio informativo sulla malattia di Alzheimer; uno spazio di informazione ma anche di riflessione sulle condizioni dei nostri anziani malati. Collaboro, infatti, con varie associazioni di Alzheimer internazionali, condividendo le esperienze, scambiando conoscenze a livello mondiale e seguo gruppi di lavoro, al fine di creare una corretta informazione, utile soprattutto alle famiglie delle persone affette da questa terribile malattia.


Per scambiare esperienze con Michela, scrivere a: alzheimerspazioitalo@libero.it




Commenti