Premio Civitas Aretii al giornalista e scrittore Andrea Scanzi. Ne “I migliori di noi”, bellissima Arezzo

Premio-Civitas-Aretii-giornalista-scrittore
AREZZO - Il premio Civitas Aretii ad Andrea Scanzi. Il sindaco Alessandro Ghinelli e l’assessore Marcello Comanducci hanno consegnato, nella sala di Consiglio comunale di Arezzo, il premio Civitas Aretii al giornalista e scrittore Andrea Scanzi. Alla cerimonia erano presenti le rappresentanze dei quartieri e dei fanti, i musici della Giostra, gli sbandieratori e i rettori dei quattro quartieri.

“E’ davvero nobile l’origine di questo riconoscimento che nasce per premiare monsignor Angelo Tafi, uno studioso che ha reso onore alla nostra città - ha detto il sindaco Alessandro Ghinelli -. Il premio si è poi ripetuto negli anni per riconoscere meriti a uomini, enti e associazioni che promuovono Arezzo nel mondo. In questa sede si premia oggi un uomo di spettacolo, che ha dimostrato con quello che ha fatto e detto nei palcoscenici più importanti nazionali l’amore per Arezzo. Sto parlando di Andrea Scanzi che nel suo ultimo libro “I migliori di noi” ha scritto delle bellissime pagine sulla città. Questo romanzo consente ad Arezzo di essere nei palcoscenici più ampi e più importanti. Perché la città è uno scrigno di tesori che solo quando lo si apre si apprezza quello che c’è dentro ed ha sempre bisogno di essere conosciuta”.

“Quando con il sindaco abbiamo iniziato a pensare chi premiare in questo 2017 volevamo scegliere non solo un aretino importante, ma un aretino che amasse profondamente la nostra città e la promuovesse. Andrea Scanzi ha sempre parole buone per Arezzo, che promuove in numerosi contesti, anche sui social dove è molto seguito. Sono quindi profondamente convinto che questo premio sia meritato” ha commentato l’assessore Marcello Comanducci.

“Sono molto emozionato, orgoglioso e anche un po’ commosso. Perché è un premio importantissimo, lo ricevo davanti alle persone che mi hanno cresciuto e alla mia città e da una Giunta che ha avuto fiducia in me. Se riuscirò a raccontare quanto è bella questa terra sarà una grande fortuna” ha concluso Andrea Scanzi.

La motivazione del premio - riporta ancora il comunicato stampa -: “Andrea Scanzi, giornalista, opinionista, autore tv, scrittore e attore di teatro è oggi divenuto un punto di riferimento dell’opinione pubblica italiana. Aretino doc, conoscitore approfondito ed amante della nostra terra e delle nostre vallate da alcuni anni ha la direzione artistica del Passioni Festival. Personaggio di grande spessore, giovane, che negli ultimi anni ha intensificato molto la sua produzione giornalistica, artistica e letteraria ricordando con costanza la sua Città di origine,  garantendo così a quest’ultima visibilità mediatica  e favorendo la promozione di Arezzo e della sua Terra.

A tal riguardo la Città di Arezzo è grata a Scanzi per essere stata così ben raccontata nel suo ultimo libro “I migliori di noi”. Arezzo in questa opera appare come una città naturalmente letteraria dove arte, storia, cultura e tradizioni si fondono. Andrea Scanzi con la sua continua opera professionale non dimentica la sua città, anzi la rende partecipe e protagonista della sua carriera, facendo in modo tale da divenire un naturale ambasciatore della propria terra. La miglior motivazione per il premio si può trarre dalla stessa dichiarazione di Andrea Scanzi alla stampa quando all’atto della presentazione del suo libro ebbe a dire: “E se un giorno anche un solo lettore verrà ad Arezzo per scoprire i luoghi che ho raccontato attraverso le pagine del romanzo, per me sarà una grande gioia”.

submit to reddit





Commenti