Riccia Micaela Fanelli, Rossana Iesulauro, Micaela Farrocco e Lina Valentino: quattro Donne dell'Anno

Riccia-Micaela-Fanelli-Rossana-Iesulauro
ISERNIA - Premio Donna dell'Anno. Festa della donna. Consegnati i premi. Ieri pomeriggio, 8 marzo 2017, in occasione della Festa della Donna, nella sala consiliare del Comune di Isernia si è svolta la cerimonia di assegnazione del ‘Premio donna dell’anno’, giunto alla quinta edizione ed organizzato dall’associazione culturale onlus Promozione Donna, presieduta dalla dottoressa Leontina Lanciano.

Sono stati conferiti riconoscimenti a quattro donne che nel corso del 2016 si sono distinte nel campo politico, sociale, culturale e imprenditoriale. Per la sezione politica, il premio è andato al sindaco di Riccia Micaela Fanelli; per la sezione sociale, alla presidente della Corte d’Appello di Campobasso Rossana Iesulauro; per la sezione cultura, alla giornalista Micaela Farrocco; per la sezione imprenditoria, a Lina Valentino, manager dell’azienda dolciaria Valentino. Durante la serata, che è stata coordinata dalla giornalista Pina Petta, è stato anche proiettato il film-documentario ‘Robinù’ di Michele Santoro.

In rappresentanza del Comune di Isernia, sono intervenuti il sindaco Giacomo d’Apollonio, il vicesindaco Cesare Pietrangelo e l’assessore alle politiche sociali Pietro Paolo Di Perna. Il sindaco, ad inizio della manifestazione, ha rivolto un saluto ai presenti. 

«La ‘Giornata internazionale della donna’ – ha detto d’Apollonio – comunemente conosciuta come ‘Festa della donna’, è stata istituita per ricordare la necessità del pieno raggiungimento dei diritti delle donne e della parità fra i generi. In Italia venne celebrata la prima volta quasi un secolo fa e, in tutti questi decenni di rivendicazioni, molte ormai sono le conquiste sociali, economiche e politiche che le donne hanno ottenuto nel nostro Paese.

Da alcuni anni a Isernia, grazie all’associazione Promozione Donna, la Festa prevede anche l’assegnazione del ‘Premio donna dell’anno’, che viene attribuito a quattro personalità che si sono distinte in campo politico, culturale, sociale e imprenditoriale. Il Comune – ha continuato il sindaco – è lieto di ospitare, nella propria sala consiliare, la cerimonia di consegna di tale riconoscimento, ormai diventato prestigioso anche in ragione dei nomi illustri che lo hanno ricevuto, a cui vanno ad aggiungersi le donne premiate quest’anno. L’amministrazione comunale elogia tale iniziativa e assicura ogni attenzione verso l’universo femminile, in ragione d’una sempre più necessaria parità di genere, già ben garantita nelle rappresentanze istituzionali, basti pensare a quante consigliere siedono nei banchi del consiglio comunale di Isernia e alla presenza importante che le donne hanno nella giunta comunale della città.

Al ‘Premio donna dell’anno’ – ha concluso d’Apollonio – auguro ogni successo, anche futuro; e auguro altresì ogni bene possibile a tutte le donne del mondo».




Commenti