I vantaggi di avere un animale domestico per i malati di Alzheimer o altre forma di demenza

animale-domestico-malati-Alzheimer-demenza
TORINO - Pet therapy: un animale domestico per i malati di Alzheimer. Un mondo di vantaggi. Che si tratti di un grosso cane, un gatto, o anche di un semplice acquario di pesciolini colorati, i vantaggi di avere un animale domestico per i malati di Alzheimer  o  altre forma di demenza sono davvero numerosi. Gli animali possono apportare grandi benefici agli esseri umani; compagnia, amore incondizionato, e divertimento.

Per loro stessa natura, gli animali domestici non giudicano, e non sono critici. E per una persona con demenza, quelle qualità li rendono un’ottima compagnia. La loro stessa presenza può contribuire a ridurre gli effetti della demenza : ansia, agitazione, irritabilità, depressione e solitudine. Con la loro cordialità, gli animali domestici possono aiutare un paziente con demenza a essere più partecipe. 

I benefici nutrizionali di una pet therapy su malati di Alzheimer sono stati studiati e dimostrati dai ricercatori di tutto il mondo.

La pet therapy può essere impiegata su pazienti affetti da differenti patologie con obiettivi di miglioramento comportamentale, fisico, cognitivo, psicosociale e psicologico-emotivo.

Mentre sono stati condotti molti studi sulla pet therapy in strutture di assistenza a lungo termine, gli stessi benefici possono essere ottenuti con un animale domestico in casa. La piacevole attività di accarezzare un animale stimola la produzione di endorfine, riduce l'ansia e agitazione; inoltre può rappresentare  una  valida scusa per fare esercizio;  si può infatti stimolare la deambulazione con la conduzione dell'animale, favorendo al contempo il miglioramento dell'umore e può aiutare a migliorare le interazioni e la socializzazione.


Per scambiare esperienze con Michela, scrivere a: alzheimerspazioitalo@libero.it




Commenti