Al Teatro della Tosse c'è Che fame Pollicino. Tavolo al centro della scena con piatti, padelle, pentole

Teatro-Tosse-Pollicino-scena-piatti
GENOVA - Domenica 9 aprile 2017: Che fame Pollicino (Teatro della Tosse, Genova) e Festa Finale Giardino Luzzati. Domenica alle ore 16 Che fame Pollicino, scrittura musicale Marco Giunti, disegni Ulli Ulli, costumi e accessori Alba sas Firenze, luci VOLT STUDIO per Marcello Chiocciola, interpreti Andrea Giannoni e Marco Giunti, produzione Manufatti Teatrali, ricette e racconti pop sui modi di mangiare e sulle piccole abitudini intorno alla tavola.

Ultimo appuntamento stagionale con LA TOSSE IN FAMIGLIA.

Dopo lo spettacolo ai Giardini Luzzati, andrà in scena la festa finale della stagione a cui prenderanno parte tutti i collaboratori che hanno reso possibile la realizzazione della stagione  2017 (Associazione Bim Bum Bam, Asilo nido la monelleria di Carignano, Bread and Roses – Fiori e dintorni, Gelateria e Yogurteria Karol Ice, mir La Tenda, 101 Gite in Liguria, Charity Shop – Help! CCS Italia, Libera).

Una festa con giochi, musica e truccabimbi offerta - riporta il comunicato stampa - a tutte le Famiglie dal Teatro della Tosse che assieme al Latte Tigullio offrirà anche la merenda a tutti i bambini. La festa è aperta a tutti e ad entrata libera.

Alle 16 in scena lo spettacolo CHE FAME POLLICINO: Un tavolo al centro della scena con piatti, padelle, pentole, accessori da cucina e vari ingredienti. Due chef stellati. Musica, cibo, ritmo e allegria.


….ecco la farina, il sale, un po’ di lievito, zucchero, olio, acqua, il pomodoro, la mozzarella e il basilico….l’Italia è un paese gustoso, romantico, con tanta musica. Piccolo, ma con tanta STORIA: re, principi, castelli, preti, papi..…e tante STORIE….c’è quella di Pinocchio, di Marcovaldo. Le favole al telefono di Rodari. C’è la storia dell’uccellino Cipì. Il Corsaro Nero. L’Italia è un paese pieno di musei divertenti, luna park, cinema, teatri, giochi e burattini….dove però, ecco, via, diciamolo, principalmente si pensa….al MANGIARE. Mangia, mangia….e così la mamma, la nonna, la zia, il babbo e un po’ tutti i grandi, pensano sempre al mangiare…..ma non sempre è possibile.

Purtroppo esistono anche persone che hanno sempre fame. C’era una volta una taglialegna, povero…talmente povero che si sposò una taglialegna più povera di lui. Non avendo niente da fare o mangiare, decisero di fare tanti bambini. Sette….e il più piccino era così piccino che lo chiamarono: POLLICINO…..MMMMMH….CHE FAME!






Commenti