Il grande violinista Uto Ughi riceve dalla Regione il riconoscimento della sua instancabile attività per il Piemonte

violinista-Uto-Ughi-Regione-riconoscimento
Uto Ughi
TORINO - Riconoscimento all’impegno e alla carriera di Uto Ughi. Un riconoscimento all’impegno e alla carriera di un protagonista di primo piano della musica, dell’arte e della cultura in Piemonte e nel mondo. Mercoledì 26 aprile 2017, alle ore 17,30, nell’Aula consiliare di Palazzo Lascaris, sede del Consiglio regionale, i presidenti dell’Assemblea legislativa e della Giunta piemontese consegnano al violinista Uto Ughi un attestato per la sua instancabile attività a favore del Piemonte e, in particolare, della provincia di Cuneo attraverso l’Associazione culturale Arturo Toscanini di Savigliano e l’Anfiteatro dell’Anima di Cervere.

L’evento, cui è possibile accedere prenotando al numero 011/5757357, è trasmesso in diretta streaming sul sito Internet www.cr.piemonte.it

Erede della tradizione che ha visto nascere e fiorire in Italia le prime grandi scuole violinistiche, Uto Ughi ha mostrato uno straordinario talento fin dalla prima infanzia. Ha eseguito gli studi sotto la guida di George Enescu, già maestro di Yehudi Menuhin, e ha iniziato la propria carriera esibendosi nelle più importanti capitali europee e mondiali. Ha suonato nei principali Festival con le più rinomate orchestre sinfoniche tra cui quella del Concertgebouw di Amsterdam, la Boston Symphony Orchestra, la Philadelphia Orchestra, la New York Philharmonic e la Washington Symphony Orchestra.

Il maestro Ughi non ha limitato i propri interessi alla sola musica ma è da sempre in prima linea nella vita sociale del paese e il suo impegno è volto soprattutto alla salvaguardia del patrimonio artistico nazionale.

L’Associazione culturale Arturo Toscanini di Savigliano (Cn) si propone di sensibilizzare le nuove generazioni attraverso azioni concrete di formazione e istruzione. Sotto la guida di grandi artisti di fama nazionale e internazionale coinvolge gli studenti che stanno completando il percorso formativo presso i Conservatori italiani e i giovani già diplomati in attività concertistiche per garantire loro un futuro sicuro nel campo artistico.

L’Associazione promuove numerosi eventi musicali e culturali. Il più significativo di essi è la rassegna "La santità sconosciuta - Piemonte terra di santi", che si ripete ogni autunno nei luoghi più suggestivi della provincia di Cuneo e di cui il maestro Uto Ughi è da anni fedele ospite d'onore, consulente alla direzione artistica e docente della Masterclass internazionale di violino dedicata ai giovani musicisti.

A contatto con la natura e visivamente abbracciato dalla cerchia delle Alpi, col Monviso da un lato e i dolci declivi delle colline delle Langhe dall'altro, l’Anfiteatro dell’Anima di Cervere (Cn) è composto da una gradinata che scende verso il palco, chiuso alle spalle da quinte composte da grandi blocchi di pietra "da scogliera", massi recuperati che danno alla costruzione un senso arcaico di solidità, quasi a voler sfidare il tempo. Un palcoscenico a contatto del cielo davanti a una platea realizzata sul declivio erboso, con piccoli terrazzamenti digradanti fino allo specchio d'acqua che separa il pubblico dalla scena dominata al centro della scena dalla scultura "Anima": una grande maschera di sette metri realizzata dall'artista saluzzese Germana Eucalipto. Un luogo dedicato all'arte, alla musica, al teatro senza strutture in cemento ma tutto di pietra ed erba.




Commenti