Pinocchio storia di un bambino di legno, spettacolo di teatro esperienziale su un racconto classico

Pinocchio-storia-legno-spettacolo-teatro
Franco Iacometti, Paolo Bonanni, Daria Carmi e Titti Palazzetti
CASALE MONFERRATO - Pinocchio storia di un bambino di legno: sabato 20 maggio 2017 spettacolo benefico in Cittadella. Si è tenuta il 3 maggio 2017, nella Sala Consiliare del Comune di Casale Monferrato, la presentazione dello spettacolo benefico Pinocchio storia di un bambino di legno, che si svolgerà sabato 20 maggio all’interno del parco della Cittadella.

«È un grande spettacolo di teatro esperienziale su una storia classica. Con un obiettivo mosso dallo spirito di volontariato più puro, una festa di solidarietà. Si tratta di una sperimentazione per la città che consentirà di vivere la Cittadella con occhi nuovi» ha introdotto l’assessora alla Cultura Daria Carmi.

Organizza l’evento l’associazione Le Mete Onlus di Ticineto, presieduta dal dottore Franco Iacometti, in collaborazione con Comune di Casale Monferrato, Associazione Nazionale Alpini, Pulmino Amico, Società Canottieri Casale Monferrato, Sport Club Nuova Casale e, per quanto riguarda scenografie e giovanissimi attori, la partecipazione delle scuole del comprensorio casalese: Ozzano-Vignale, Don Milani di Ticineto e Casale 3.

L’appuntamento è finalizzato a una raccolta fondi per sostenere e ampliare l’Ospedale Chirurgico costruito da Le Mete Onlus a Tamale (Ghana).

«La struttura è stata inaugurata nel maggio del 2016 ed è stata costruita dando lavoro alle famiglie locali. Con i fondi ricavati potremo ampliarlo, dando ai Ghanesi la possibilità di lavorare nel loro paese con strutture medicali adeguate» ha spiegato Franco Iacometti.

Pinocchio storia di un bambino di legno è uno spettacolo itinerante con ben quindici stazioni sceniche attraverso le quali saranno condotti gli spettatori divisi in gruppi.

Regista e direttore artistico è Paolo Bonanni, presidente della Compagnia del Molo di Viareggio e direttore artistico del carnevale di Santhià. Faranno parte della rappresentazione circa 250 artisti del territorio, attori, ballerini, cantanti e musicisti, assieme ai membri della Compagnia del Molo.

Tra i partecipanti Agorà Danzarte, Step Out, Gli Instabili, On Stage, Sing a Song, Banda di Occimiano, Ldl Brass Quintet, Black Woods, Teatro della Nebbia.

Alle ore 14 il pubblico potrà accedere alla Cittadella acquistando direttamente sul posto il biglietto. Il corteo degli artisti arriverà poco più tardi e alle 14,30 inizierà lo spettacolo itinerante che sarà fruibile in maniera continuativa. Per tutto il pomeriggio infatti, fino alle 18 circa, si potrà accedere alla Cittadella e venire guidati dai cerimonieri per le varie stazioni. Per meglio seguire gli eventi, i bambini riceveranno uno speciale passaporto (distribuito nelle scuole e consegnato all’ingresso) sul quale apporre un timbro ad ogni stazione.

In caso di maltempo lo spettacolo sarà ospitato nel poco distante Palafiere.

«Si tratta di un progetto che io definisco di democrazia artistica, frutto di sinergie importanti e con il contributo delle realtà del territorio. Un evento che stupirà. Il pubblico sarà a pochi centimetri dagli attori, senza filtri» ha raccontato Paolo Bonanni.

«La manifestazione è di altissimo livello ma al contempo include tutta la città che vi partecipa a vario titolo. È importante che i ragazzi capiscano che possono migliorare il mondo in cui vivono. Momenti come questo sono di stimolo per sentirsi gratificati dall’esperienza diretta. La storia, inoltre, è il simbolo del percorso di crescita e consapevolezza. Pinocchio, bambino di legno, diventa umano, comprende i valori trasmessi dal padre e sceglie di avere un ruolo positivo nella società» ha concluso il sindaco Titti Palazzetti.

Commenti