Provincia di Arezzo e Regione Toscana presentano la riedizione di Guida e Cartoguide delle riserve naturali regionali

arezzo-regione-toscana-cartoguide-riserve
SANSEPOLCRO - Pronte le nuove Cartoguide e la Guida delle Riserve naturali regionali in provincia di Arezzo. Al Centro Visita “La Fabbrica” la presentazione del volume. In occasione delle iniziative per la Giornata Europea dei Parchi, che ricorre il 24 maggio, anniversario della nascita della prima area protetta europea, la Provincia di Arezzo e la Regione Toscana presentano la riedizione della Guida e delle Cartoguide delle Riserve Naturali regionali in provincia di Arezzo.

Venerdì 26 maggio 2017, alle ore 15, presso il Centro Visita “La Fabbrica”, nella Riserva Naturale dei “Monti Rognosi” di Ponte alla Piera, nel Comune di Anghiari, verrà presentato il nuovo volume con gli interventi dell’editore e degli autori. Seguirà una visita guidata al Centro Visite, inaugurato nel 2015. 

A 13 anni di distanza dalla prima pubblicazione, le principali novità della Guida consistono nel formato tascabile, nella rinnovata veste grafica, nel ricco corredo fotografico e nella proposta di una lettura su più livelli. Ogni capitolo è dedicato a una delle sette Riserve Naturali del territorio aretino e inizia con la proposta di occasioni “da non perdere”, localizzate su una mappa. Successivamente sono illustrati gli aspetti più salienti e significativi di ciascuna area protetta, cui segue la descrizione dei principali aspetti geologici, vegetazionali e faunistici. Per chi ama passeggiare nella natura vengono proposti anche numerosi itinerari, da quelli più semplici ai più impegnativi. Ogni capitolo si conclude con numerose informazioni pratiche per raggiungere e fruire dei diversi servizi rivolti al pubblico.

Le Riserve Naturali regionali sono concentrate in un tratto del Valdarno compreso tra Arezzo e Montevarchi, nella Valtiberina e tra l’Alta Val Marecchia e il Foglia. Grazie alle loro peculiarità e alla distribuzione, le Riserve danno un importante contributo alla tutela sia della biodiversità sia del paesaggio di fondovalle dell’Arno e degli ambienti appenninici, contraddistinti da estese foreste e praterie, da singolari formazioni geologiche e da antiche sistemazioni agrarie. Con una superficie di oltre 5mila ettari, le sette Riserve Naturali regionali costituiscono il 21,7% del territorio protetto presente in ambito provinciale, accanto al territorio aretino del Parco Nazionale, alle quattro Riserve Naturali statali esterne al Parco (cinque ricadono al suo interno) e alle sei Aree Naturali Protette di Interesse Locale (Anpil).




Commenti