“Escamotage 1.0”, ad Amalfi collettiva di artisti romani e marchigiani. Mostra curata da Loredana Finicelli

escamotage-amalfi-collettiva-artisti-romani
AMALFI - Le notti di prigionia in Iraq di Gianmarco Bellini e le Favole Amalfitane il 28 maggio 2017 ad Amalfi. Si inaugura “Escamotage 1.0” collettiva di artisti romani e marchigiani. Doppio appuntamento domenica alla Sala don Andrea Colavolpe di Amalfi, nell’ambito dell’XI edizione di ..incostieraamalfitana.it  Festa del Libro in Mediterraneo.

Si apre alle 19 con il vernissage d’inaugurazione della collettiva “Escamotage 1.0”, promossa dall’Associazione “Occhio dell’Arte” di Anzio, presieduta da Lisa Bernardini, e curata da Loredana Finicelli, storica e critica d’arte.

A seguire il salotto letterario con i primi due libri in concorso per il Premio costadamalfilibri 2017: “Notte in Arabia. Vita e storia di Gianmarco Bellini, il ragazzo che voleva volare” di Francesco Di Domenico, edito da Homo Scrivens, e, di Autori vari, “Storie di mare. Favole Amalfitane”, pubblicato da Arturo Bascetta Editore.

Ad esporre 18 artisti, romani, marchigiani, del giro della storica associazione dei “Cento pittori di via Margutta”: Emanuela Pisicchio, Mara Brera, Paolo Veneziani, Marco Monaldi, Nicoletta Vitali, Francesca Guidi, Leonardo Serafini, Cristiana Ricciotti, Marisa Cesanelli, Mario D’Imperio, Cleofe Ramadoro, Judith Offord, Luisa Muzi, Teresa Stankiewicz, Ester Campese, Raffaella Menichetti, Daniela Prata, Francesco Oggianu. Escamotage 1.0 è una esposizione del piccolo formato sperimentale che si propone la sfida ambiziosa di provare ad interpretare uno spazio, e a riconfigurarlo partendo dai limiti e dalle potenzialità che tale spazio offre.

Toccherà poi ad Alfonso Bottone, direttore organizzativo di ..incostieraamalfitana.it, introdurre il salotto letterario riportando indietro l’orologio del tempo all’estate del 1990, quando l'esercito iracheno, governato dal dittatore Saddam Hussein, invade lo stato libero del Kuwait. Contro di lui si scatena la più grande coalizione di stati della storia. La notte tra il 17 e il 18 gennaio del 1991 l'aereo del Maggiore Gianmarco Bellini e del Capitano Maurizio Cocciolone viene abbattuto dopo aver portato a termine la propria missione nella prima guerra del Golfo. Dopo anni, Bellini è tornato a rivivere quei giorni per raccontare a uno scrittore, Francesco Di Domenico, la sua storia, la storia di un ragazzo innamorato del volo, e insieme le attese, la prigionia, il difficile ritorno alla quotidianità. “Notte in Arabia” è una storia da non dimenticare, con foto, documenti e testimonianze inedite. 

Partendo invece dal racconto delle alici e del garum sulla tavola di ricchi e poveri, “Storie di mare. Favole Amalfitane” ripercorre novelle del Quattrocento e del Cinquecento riguardanti la Costiera Amalfitana, tramandate fino ai giorni nostri grazie ai primi trascrittori oppure oralmente. E così Gennaro Scognamiglio raccoglie la leggenda della Torre tufacea dello Ziro e della duchessa Giovanna, ma anche le vicende amorose di Lucrezia d’Alagno di Amalfi e di re Alfonso il Magnanimo; la storia del ricchissimo Landolfo Ruffolo di Ravello e le avventure de “lo Guarracino”, il pesce che inseguiva la Sardella.

L’XI edizione di ..incostieraamalfitana.it Festa del Libro in Mediterraneo, dedicata ai bambini di Amatrice e di Aleppo, si fregia quest’anno anche del patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri.




Commenti