Festival dei Cammini di Francesco, rassegna dedicata ai percorsi francescani in Valtiberina in programma a Sansepolcro



festival-francesco-percorsi-francescani-valtiberina
SANSEPOLCRO - Sansepolcro, ecco il Festival dei Cammini di Francesco. Presentato il programma. Dal 2 al 4 giugno 2017 un’ampia serie di eventi e iniziative culturali dedicate ai percorsi di Francesco d’Assisi. Cultura, ospitalità, natura. Si è svolta nella mattinata del 16 maggio 2017, presso la Sala della Giunta di Palazzo delle Laudi, la presentazione ufficiale del Festival dei Cammini di Francesco, la rassegna dedicata ai percorsi francescani in Valtiberina in programma a Sansepolcro.

Tre giorni di iniziative culturali, arte, storia, musica e convegni dedicati all'esperienza spirituale del pellegrinaggio con protagonisti gli storici cammini di Francesco d’Assisi.

Alla conferenza hanno preso parte il sindaco di Sansepolcro Mauro Cornioli, il vicesindaco e assessore al Turismo Luca Galli, il presidente dell’associazione I Cammini di Francesco in Toscana Giovanni Tricca, il presidente di Progetto Valtiberina Massimo Mercati, la professoressa Patrizia Fabbroni dell’Istituto Tecnico Economico del Turismo Fra’ Luca Pacioli, la professoressa Donatella Pagliacci dell’Istituto di Scienze religiose Beato Gregorio X di Arezzo.

“Grazie alle Associazioni e alle aziende presenti oggi per aver dato concretezza ad un progetto che la nostra Valle attendeva da tempo - ha dichiarato il primo cittadino biturgense -. Un progetto accompagnato da una serie di iniziative culturali di alto livello con l’obiettivo di accrescere il valore culturale, ambientale ed economico del territorio. Importante inoltre il coinvolgimento delle scuole, che porteranno supporto fondamentale all’organizzazione dell’evento nella logica dell’alternanza scuola-lavoro. Da qualche tempo gli itinerari religiosi stanno registrando una crescita esponenziale. Siamo certi che col passare degli anni anche questa realtà otterrà consensi sempre più ampi.”

“Il fatto che Sansepolcro stessa sia stata fondata da due pellegrini lascia subito intendere l’importanza storica che il cammino riveste per questi territori - ha precisato Tricca -. Crediamo che la Valtiberina possa a tutti gli effetti conquistare un ruolo centrale all’interno di questo progetto. Progetto che vede coinvolte Istituzioni, Associazioni, imprese e scuole verso un unico importante obiettivo che è quello del turismo sostenibile. Il programma del Festival parte ovviamente da due camminate, seguite da tutta una serie di animazioni nel centro storico, una parte dedicata alla spiritualità con iniziative presso la sala del Vescovado, musica e proposte artistiche rigorosamente incentrate sul cammino e l’ambiente; tematiche, quest'ultime che verranno sviluppate in una piazza splendidamente allestita a tema grazie al contributo delle aziende locali.”

“Ringraziamo le Associazioni e l’Amministrazione comunale per il supporto - ha commentato Mercati di Progetto Valtiberina - personalmente vorrei sottolineare come questo Festival si ponga innanzitutto l'obiettivo di promuovere il territorio lavorando su dei contenuti importanti. Quando parliamo della parola di San Francesco, parliamo di valorizzare il territorio alla luce di un messaggio, quello dell’armonia tra uomo e natura, rilanciato con forza anche da Papa Francesco con il 'Laudato Sì'. Si tratta quindi di un’operazione dal significato enorme, che va oltre la semplice promozione, e che punta su concetti in grado realmente di elevare il nostro territorio a luogo di riferimento. Un approccio fondamentale anche in termini di rispetto della natura e crescita sostenibile, tematiche di assoluta priorità per la Valtiberina.”

“Iniziative come queste hanno un duplice effetto - ha sottolineato l’assessore Galli - ossia promuovere il Cammino di San Francesco anche fuori da Sansepolcro, ma anche di portare miglioramenti in 'casa nostra’ in termini di cultura dell’accoglienza, strutture e mentalità. E’ fondamentale quindi far capire anche ai nostri concittadini quali sono le potenzialità culturali, turistiche ed economiche legate ai cammini. Grande lungimiranza, in questo senso, è stata mostrata proprio da Giovanni Tricca, tra i primi assieme all’allora assessore Massimo Canosci in grado quantomeno di captare le potenzialità di questi progetti. Un passo avanti importante è stato fatto, grazie davvero a tutti i presenti e ben vengano queste iniziative.”




Commenti