Merano. Abuso di sostanze stupefacenti negli ambienti scolastici, fuori luogo parlare di una situazione allarmante



merano-sostanze-stupefacenti-scuola
MERANO - Droga nelle scuole: "Niente allarmismi". L'8 maggio 2017, in mattinata, si è svolto in Municipio, a Merano, un incontro informativo sul tema dell'abuso di sostanze stupefacenti negli ambienti scolastici. Vi hanno partecipato il sindaco Paul Rösch, l'assessore Stefan Frötscher, operatori e operatrici sociali e insegnanti. Il consumo di droga fra i giovani, e in particolare negli ambienti scolastici, è stato il tema dibattito in sala consiliare nel corso di una sorta di tavola rotonda fra amministratori e "addetti ai lavori", ovvero operatori sociali e insegnanti.

Su iniziativa del Comune diversi esperti del settore sono stati invitati a illustrare la situazione attuale e a proporre provvedimenti e soluzioni. Come relatrici e relatori sono intervenuti/e Salvatore Cosentino (Streetworker Merano), Evelin Mahlknecht (Forum Prevenzione), Anna Bortolan e Sabina Sbarufatti (Servizio dipendenze).

"L'incontro è valso soprattutto come occasione per uno scambio di esperienze - ha sottolineato il sindaco Rösch". Se vogliamo comprendere questo fenomeno e trovare le giuste misure di prevenzione è assolutamente importante e necessario rafforzare la rete già operativa e incontrarsi per poter approfondire insieme i vari e anche complessi aspetti di questa problematica". In quest'ottica l'Amministrazione comunale intende farsi promotrice di altri incontri a cadenza regolare.

Sul tema del consumo di sostanze stupefacenti è intervenuto Salvatore Cosentino, responsabile del team degli streetworkers.
"Negli ultimi anni le cifre non sono aumentate - ha fatto notare Cosentino - ed è perciò fuori luogo parlare di una situazione allarmante. A preoccupare è piuttosto la scarsa consapevolezza che i giovani dimostrano riguardo alle pericolose conseguenze fisiche e psichiche del consumo di droghe. È indispensabile quindi continuare nell'opera di informazione e sensibilizzazione". Dello stesso tenore la testimonianza di Evelin Mahlknecht: "È inutile puntare il dito contro i giovani. Bisogna confrontarsi con loro per aiutarli a capire il significato pieno di ciò che significa fare uso di droghe".

Evelyn Mahlknecht

Paul Rösch

Salvatore Cosentino





Commenti