In evidenza

Notte Bianca della Legalità, Mattarella: Magistratura e Forze dell'ordine da sole non sconfiggono le mafie

notte-bianca-legalita-mattarella-magistratura
Sergio Mattarella
ROMA - Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione della Notte Bianca della Legalità, ha inviato al primo presidente della Corte Suprema di Cassazione, Giovanni Canzio, il seguente messaggio: «Ai partecipanti alla Notte Bianca della Legalità mi è gradito far giungere il più cordiale saluto. L'apertura agli studenti della Corte di Cassazione consente di avvicinarli ad una realtà che può essere percepita come distante, sollecitando una riflessione più approfondita sul valore delle regole e sulla complessità del compito assegnato alla funzione giustizia dalla Carta Costituzionale.

Per la formazione di cittadini consapevoli proficuo è il confronto dei giovani con gli operatori del settore sul significato del rispetto dei principi del nostro ordinamento, condizione imprescindibile per lo sviluppo e la crescita sociale del Paese, anche per prevenire e contrastare efficacemente ogni forma di criminalità.

I progressivi successi nel contrasto alle organizzazioni malavitose, raggiunti grazie alla straordinaria mobilitazione della Magistratura e delle Forze dell'Ordine, non sono, infatti, da soli, sufficienti per sconfiggere le mafie.

Per raggiungere questo obiettivo è determinante la promozione di una cultura della legalità che riguardi tutti: nell'agire quotidiano, nei comportamenti personali, nella percezione del bene comune, nell'etica pubblica.

Sono certo che la Notte Bianca della Legalità saprà essere occasione per un vivace approfondimento sui valori posti a fondamento della nostra Repubblica, contribuendo alla crescita civile delle giovani generazioni».

Commenti