A Villa Mirabello la bellezza di fiori e piccoli animali, “Meet your neighbours” in 40 pannelli fotografici

villa-mirabello-bellezza-fiori-piccoli
VARESE - Dal 5 maggio 2017 a Varese “Meet your neighbours” a Villa Mirabello: in mostra la bellezza di fiori e piccoli animali. Circa 40 pannelli fotografici in esposizione di specie locali ed estere e a corollario un ciclo di conferenze con naturalisti, docenti e divulgatori scientifici. La bellezza del biodiverso mondo intorno a noi è in mostra dal 5 maggio ai Musei Civici di Villa Mirabello.

L’Università degli Studi dell’Insubria organizza insieme al Comune di Varese la mostra “Meet your neighbours” una raccolta di circa 40 pannelli fotografici che ritraggono piccoli animali e piante che vivono nei nostri giardini. Le fotografie sono state scattate da Emanuele Biggi, naturalista, fotografo e conduttore del programma di RAI 3 Geo, nell’ambito del Progetto “Meet your neighbours” nato nel 2009 dai fotografi Clay Bolt e Niall Benvie, con l’obiettivo di avvicinare visivamente al pubblico quelli che sono i protagonisti indiscussi degli spazi verdi e degli habitat attorno a noi, o in aree remote ed affascinanti del mondo, ponendo l’accento sull’unicità di queste specie che possono regalarci un momento di stupore nuovo ed inaspettato.

«Le specie sono fotografate direttamente nel loro habitat naturale, portandosi dietro un piccolo studio fotografico, proprio per ridurre al minimo lo stress – spiega Emanuele Biggi –. La Mostra mira a farci conoscere i piccoli animali che abitano intorno a noi - appunto i nostri “vicini” – ritraendoli con una particolare tecnica che li “decontestualizza” dal loro ecosistema, proprio per valorizzarne forma e bellezza. Gli scatti, infatti, sono effettuati su un fondo bianco retroilluminato: i soggetti vengono subito dopo liberati e, ovviamente, piante e fiori non vengono recisi. Si tratta sia di specie che incontriamo vicino a noi, in Italia, sia di specie provenienti da Paesi stranieri: fiori, piante e piccoli animali che magari ignoriamo o ci ripugnano, o che semplicemente non abbiamo mai osservato con attenzione, andare alla loro scoperta sarà, per il visitatore della Mostra, senz’altro una bella esperienza».

La Mostra è curata dal professore Adriano Martinoli, docente di Zoologia dell’Università degli Studi dell’Insubria, e dalla dottoressa Serena Contini, curatrice dei Musei Civici di Villa Mirabello e nasce dalla una consolidata collaborazione che ha visto in passato Mostre di grande successo come “I predatori del Microcosmo” e “Piante Guerriere” che hanno richiamato ai Musei Civici di Villa Mirabello oltre diecimila visitatori totali.

L’inaugurazione della Mostra è in programma venerdì 5 maggio alle ore 17,30 alla presenza del magnifico rettore dell’Università degli Studi dell’Insubria, Alberto Coen Porisini, e del sindaco di Varese, Davide Galimberti. 

«Questa Mostra avvicina l’Università degli Studi dell’Insubria alla cittadinanza in modo semplice e diretto: infatti attraverso le immagini dei pannelli in esposizione e attraverso il ciclo di incontri pomeridiano con i docenti universitari e i divulgatori scientifici, tutti gli appassionati, o semplicemente i curiosi, di botanica e zoologia possono scoprire la meravigliosa biodiversità che ci circonda. La Mostra è frutto della collaborazione con il Comune di Varese, che già ha portato a Villa Mirabello due mostre particolarmente apprezzate sempre sui temi della botanica e della zoologia e che proseguirà con altri progetti altrettanto interessanti e insoliti» sottolinea il magnifico rettore dell’Università degli Studi dell’Insubria, professore Alberto Coen Porisini.

«Biodiversità, bellezza della natura e del mondo animale e vegetale in un’affascinante mostra nei Musei di Villa Mirabello. Siamo la Città Giardino e quindi il luogo perfetto per mostre di questo tipo. 

In più la nostra città ospiterà professori universitari, naturalisti e divulgatori scientifici che ci racconteranno le bellezze della natura. Grazie ad iniziative come queste possiamo davvero valorizzare la grande ricchezza ambientale e paesaggistica di Varese». Così il sindaco di Varese, Davide Galimberti.

La Mostra sarà accompagnata da un ciclo di seminari a cura di professori universitari, naturalisti e divulgatori scientifici, che ogni venerdì pomeriggio alle 17.00, sempre ai Musei Civici, porterà il pubblico alla scoperta della meravigliosa biodiversità del nostro Paese. 

Ad inaugurare le conferenze sarà proprio Emanuele Biggi, venerdì 5 maggio 2017 ore 16, racconterà “La natura meno conosciuta”, i retroscena della mostra, la natura ricca di vita, forme e colori vista attraverso gli occhi e le esperienze di un divulgatore scientifico “trucchi” fotografici e aneddoti divertenti. 

A seguire: 12 maggio 2017, Serena Contini (Comune di Varese) "Animali vicini e lontani nell'arte"; 19 maggio 2017, Marco Colombo (Fotografo naturalista, vincitore del primo premio al concorso Wildlife Photographer of the Year 2016) "I “tesori” nascosti nei fiumi: una immersione nel mondo dei nostri vicini d'acqua dolce"; 26 maggio 2017, Francesco Tomasinelli (Biologo e comunicatore scientifico) “Vicini di casa. Gli animali selvatici che vivono nelle nostre città”; 9 giugno 2017, Damiano Preatoni (Università dell'Insubria) “M'appare la biodiversità: la cartografia ambientale nell'era digitale”; 16 giugno 2017, Nicola Ferrari (Università di Milano) “I vicini che non ti aspetti: i parassiti”; 23 giugno 2017, Martina Spada (Istituto Oikos) “Animali di strada: i nostri “vicini” in attraversamento senza strisce pedonali”.

submit to reddit





Commenti