A Genova nel giorno della Festa della Musica e dell’onomastico di Luigi Tenco, l’opera scultorea del maestro Salvatore Rizzello

genova-festa-musica-luigi-tenco
GENOVA - Scultura Tenco: da Lecce a Genova nella Festa della Musica. Biblioteca Universitaria di Genova Beni Culturali, Sala Conferenze presso ex Hotel Columbia, via Balbi 40. Verrà consegnata  il 21 giugno 2017 a Genova, nel giorno della Festa della Musica e dell’onomastico di Luigi, l’opera scultorea del Maestro Salvatore Rizzello.

Presa in carico a Lecce, nel corso di una delle numerose manifestazioni organizzate per ricordare la nascita del cantautore Luigi Tenco (“Luigi Tenco: in qualche parte del mondo”), giungerà presso la Sala Conferenze della Biblioteca Universitaria di Genova dove, nell’incontro-evento “Poesia e Contemporaneità di Luigi Tenco” delle ore 17, verrà esposta ai presenti. Poi, in serata, raggiungerà la casa di Luigi dove sono conservati molti suoi ricordi e doni di tanti altri ammiratori, artisti e non.

Il maestro Salvatore Rizzello ha voluto attribuire alla sua opera dedicata a Tenco importanti valori come la tradizione attraverso la lavorazione del legno di ulivo ultra secolare che rappresenta uno dei simboli del Salento, la laboriosità attraverso la sagomatura del ferro grezzo, l’eleganza attraverso la lavorazione dell’acciaio elaborato e soprattutto l’arte di saper ascoltare attraverso la lavorazione del legno d’ulivo che riproduce l’orecchio di Tenco.

“Non conosco i rivolti della vita di Tenco – racconta Salvatore Rizzello durante una presentazione a Lecce - ma ho spesso ascoltato alcune sue canzoni. Guardando le sue foto ho sempre avuto l’impressione che fosse un ragazzo intelligente, il suo profilo presenta i tratti somatici di una persona attenta e creativa. Per questo ho voluto raffigurarlo in questo modo e con questi elementi che la terra ci ha donato, il ferro e gli alberi da lavorare e i suoni da ascoltare”.

La Biblioteca Universitaria di Genova, già all’avanguardia quando nel giorno della Festa della Musica del 2012 riscoprì la figura di Tenco allestendo la mostra video-fotografica “Luigi Tenco e Tullio Piacentini: i rivoluzionari della video-musica”, in questo cinquantenario della sua scomparsa ed esattamente nella giornata mondiale della Festa della Musica di mercoledì 21 giugno 2017 propone un incontro-evento dove verranno trattati i temi della poesia e della contemporaneità delle canzoni di Luigi Tenco.

L’illusione del boom economico italiano, la difesa delle classi sociali meno agiate, la contestazione delle guerre e la ricerca dell’amore, nonostante siano trascorsi più di cinquant’anni dalla sua scomparsa a soli 28 anni, ancora sono argomenti di grandissima attualità contenuti nelle canzoni di Luigi Tenco. Parte del suo ampio repertorio musicale di quasi 80 brani verrà illustrato durante l’incontro-evento che avrà luogo alle ore 17 nella prestigiosa Sala Conferenze dell’ex Hotel Columbia dove ha sede la Biblioteca Universitaria di Genova, proprio nel giorno dell’onomastico di Luigi.

In coda al Festival Internazionale di Poesia di Genova, la manifestazione “Poesia e Contemporaneità di Luigi Tenco” porterà alla luce la poliedricità del geniale artista che era Tenco. Il rock che caratterizzò le sue prime band musicali, il jazz e lo spiritual che furono fonte d’ispirazione sonora e la musica leggera italiana che fu il mezzo di grande espressione poetica e del suo realismo, sono alcuni degli aspetti di questa edizione della Festa della Musica 2017, impreziosita dalle letture e dagli interventi musicali dei poliedrici artisti Andrea Benfante e Anna Giarrocco. 

Gli ospiti e relatori dell’incontro saranno: Michele Piacentini, autore della biografia “Luigi Tenco” (Imprimatur Ed.) e portavoce ufficiale della famiglia Tenco; Antonio Vivaldi, giornalista musicale, traduttore di importanti volumi e membro dell’associazione Genova Voci; Alberto Nocerino, scrittore, cultore dei Percorsi Poetici e membro dell’associazione Genova Voci; Enrico Cirone, giornalista televisivo amato dal pubblico ligure e non solo e profondo conoscitore della cultura genovese; infine, Andrea Benfante e Anna Giarrocco, attori, cantanti e ideatori del Teatrino di Bisanzio con cui sono spesso in tournée con spettacoli dedicati ai grandi personaggi del mondo cine-televisivo.

L’evento “Poesia e contemporaneità di Luigi Tenco, aperto al pubblico fino ad esaurimento dei posti e ad ingresso libero, unitamente al “Concerto di Primavera” presso la Galleria Nazionale di Palazzo Spinola, è uno dei due eventi ufficiali del Ministero dei Beni Culturali associati alla Festa della Musica 2017 per la Città di Genova.

submit to reddit





Commenti