Premio Marisa Bellisario “Donne ad alta quota”, Patrizia Famiglietti nella rosa delle dieci eccellenze premiate

marisa-bellisario-donne-patrizia-famiglietti
Patrizia Famiglietti
NOCERA SUPERIORE - Una manager della Ceramica tra le 10 “Donne ad alta quota”. Premio Bellisario 2017 a Patrizia Famiglietti art director della Ceramica di Vietri Francesco De Maio. Mela d’Oro 2017 a Patrizia Famiglietti, nella rosa delle dieci eccellenze premiate alla XXIX Edizione del Premio Marisa Bellisario “Donne ad alta quota”.

Volontà, determinazione e perseveranza. Questa la ricetta del successo della Famiglietti, moglie di Gianni De Maio e madre di tre figli, dal 2000 al fianco del marito nella gestione delle imprese di famiglia. 

L’ambitissimo riconoscimento, premio Bellisario 2017, sezione Artigianato, va alla Famiglietti per avere saputo preservare il valore della tradizione ceramica.

“Ho sempre creduto nella creatività italiana, specie in quella che viene realizzata con le mani in Italia – sottolinea Patrizia Famiglietti, art director della Ceramica di Vietri Francesco De Maio – ed è per questo che la ceramica è diventata la mia passione più grande. Fondamentale è tramandare il valore di una tradizione che inizia nel 1494 e ridare luce ad un artigianato spesso dimenticato, attualizzandolo per renderlo sempre più contemporaneo e, in qualche caso, persino futuristico”. 

Avellinese, classe 1971, laureata con lode in Economia e Commercio, specializzata in Controllo di Gestione alla Luiss. La sua carriera inizia a Roma nel 1996 alla Deloitte & Touche. Nel 1998 torna a Salerno per intraprendere la professione. Il suo è un mondo fatto di numeri, di bilanci e di note integrative. Una professionista di contabilità, ma con una scintilla creativa che illumina la sua mente, sempre alla ricerca di idee nuove che la trasformano da amministratore del Vietri Ceramic Group ad art director della Ceramica di Vietri Francesco De Maio. Creativa, pragmatica, intuitiva, promotrice di progetti innovativi che conservano un sapore antico per rispettare una secolare tradizione ceramica che non può finire. La sua continua ricerca dell’eccellenza, quale baluardo del vero made in Italy, ha portato l’azienda al riconoscimento del premio 100 Eccellenze Italiane, alla partecipazione come partner tecnico per l’Italia alla London Design Biennale, all’invito alla Triennale di Milano per la mostra Gio Ponti: L’infinito Blu e alla nascita del Museo d’Impresa.

Riceveranno le Mele d’Oro anche Camilla Borghese, presidente e amministratrice delegata dell’istituto Biochimico Italiano Giovanni Lorenzini per l’Imprenditoria, Luisa Delgado amministratrice delegata Safilo Group per il Management, la prefetta di Roma Paola Basilone per le Istituzioni, la direttrice del Tg2 Ida Colucci per l’Informazione, Maria De Filippi per lo Spettacolo, Patrizia Paterlini Bréchot per l’impegno contro il tumore e Linda Jackson, Ceo del brand Citroën. Premio Internazionale a Flavia Bustreo, prima candidata italiana alla guida dell’Oms mentre a Mary Franzese, co-Founder di Neuron Guard Germoglio d’Oro per l’innovazione al femminile. 

La cerimonia di premiazione è in calendario a Roma il 16 giugno 2017 presso gli Studi De Paolis della Rai e andrà in onda su Rai 2 il 21 giugno.




Commenti