Luigi Credendino rende omaggio a una versione più che credibile di Re Ferdinando IV di Borbone

luigi-credendino-omaggio-versione-re
SAN GIORGIO A CREMANO - E se bevessimo tutti insieme il vino del Re? Sabato 1 luglio 2017, in Villa Bruno, a San Giorgio a Cremano, i cittadini sono stati invitati a partecipare ad “Un giorno a corte”. L’ Associazione NarteA, partner del progetto Baroque Park, ha creato una visita teatralizzata ad hoc per il programma curato da Cooperativa Archeosannio, Associazione Open Mind: Un parco a tema sulla civiltà del '700 napoletano, finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale.

Matteo Borriello, con la consueta professionalità, introduce gli spettatori nei segreti della Villa e mentre Luigi Credendino rende omaggio ad una versione più che credibile di Re Ferdinando IV di Borbone, la Frallicciardi gli fa da splendida spalla, insieme a Sergio del Prete nella convincente veste di Ferdinando Galiani.

Come sempre i testi di Quercia sono all’altezza delle aspettative, vivi come il progetto che lavora con sinergia al recupero di luoghi, sapori e tradizioni della Campania.

I visitatori sono, così, stati preparati alla degustazione di vini dell’azienda agricola di Giuseppe Campanile, ex insegnante nonché perito agrario, che mette a frutto terreni abbandonati del Parco Nazionale del Vesuvio.

Lo staff tutto, ha reso possibile l’ingegno di tutti i sensi, anche quelli del palato, grazie all’associazione Openmind aps che ha offerto assaggi di pane realizzati con il grano antico della tipologia Frassineto, recuperando la specificità del territorio portato avanti dagli architetti Antonio Franco e Andrea Vitiello della Fondazione Michelino Trivisonno Onlus di Larino.

Tra giardini, scaloni e fonderie, in via Cavalli di Bronzo, la cultura è servita. Buon appetito, per i prossimi eventi!


submit to reddit





Commenti