Rally di Bulgaria, secondo posto per il Vivi Altotevere Eco Team. Coppa del Mondo Fia per veicoli elettrici

ROMA - Secondo posto per il Vivi Altotevere Eco Team al Rally di Bulgaria. Guerrini conserva la testa della Coppa del Mondo Fia Energie Alternative. Emozioni a non finire nel Rally di Bulgaria, quarta gara valida per la Coppa del Mondo Fia riservata ai veicoli elettrici. Contemporaneamente alla storica doppietta Ferrari nella vicina Ungheria, due equipaggi italiani salivano nei gradini più alti del podio di Sofia. I “cinghiali toscani” del Vivi Altotevere Eco Team, con la coppia Doychinov-Guerrini su Hyundai Ioniq, sono stati superati solo dalla coppia altoatesina Kofler-Gaioni su Tesla.

rally-bulgaria-vivi-altotevere-eco
Al terzo posto i sempre bravi Dedikov-Pavlov, idoli di casa e vincitori delle ultime edizioni della gara bulgara. La gara era iniziata bene per Guido Guerrini visto che - riporta il comunicato stampa -, dopo il primo giorno e cinque prove speciali, nella classifica era saldamente in testa. Un problema tecnico alla partenza del secondo giorno ha però costretto il team valtiberino ad un ritardo alla partenza di 19 minuti.

La successiva penalità ha fatto retrocedere Doychinov e Guerrini al quinto posto. Un buon recupero nelle quattro prove speciali del secondo giorno, assieme a qualche sbavatura degli avversari, ha permesso al Vivi Altotevere Eco Team di risalire fino alla seconda posizione.


“Senza la penalità per il ritardo in partenza la vittoria sarebbe stata nettissima” racconta uno stanco Guerrini alla conferenza stampa del dopo podio presso l’Hotel Balkan di Sofia, aggiungendo “un ringraziamento speciale a Hyundai Bulgaria che è stata in grado di permetterci di risolvere il problema alla partenza attraverso un tempestivo e professionale intervento tecnico. Questo a dimostrazione del fatto che avere un staff al seguito in questo tipo di gare sta diventando indispensabile per non perdere terreno dagli avversari in caso di guasti. Altri undici minuti di ritardo e saremmo stati squalificati rendendo quasi impossibile la corsa al titolo mondiale”.

Per Svetoslav Doychinov, pilota e noto medico di Sofia, è il primo podio in carriera in questa disciplina sportiva e nel corso dell’anno è lecito aspettarsi altre occasioni per formare ancora la coppia con Guerrini, vista la buona complicità in gara instaurata tra i due.

La mancata partenza dell’equipaggio basco Echave-Delgado e la complessa regola degli scarti ha di fatto ridotto a due i pretendenti per il titolo mondiale copiloti. Guido Guerrini precede di 2 soli punti l’altro italiano Franco Gaioni e con sei gare ancora da disputare tutto è ancora possibile, ma gli altri avversari sono molto lontani dalla coppia di testa.


A questo punto per Guerrini è indispensabile trovare quell’equilibrio e stabilità che fino ad ora non ha avuto (quattro gare con quattro diverse auto e quattro differenti piloti), a partire dal prossimo rally di San Marino dove tornerà a correre con l’Ecomotori Racing Team in coppia con lo storico pilota Nicola Ventura, con cui ha trionfato al Rally di San Remo ad inizio stagione e con il quale guida la classifica del Campionato Italiano 2017. Ventura e Guerrini sono i vincitori dei titoli mondiali piloti, copiloti e costruttori nella stagione 2016.




Commenti