A Siena grande concerto in memoria di Riccardo Brengola, celebre violinista che insegnò all’Accademia Chigiana



siena-concerto-memoria-riccardo-brengola
Riccardo Brengola
SIENA - Lunedì 10 luglio 2017, alle 21,15, nel Palazzo Chigi Saracini di Siena grande concerto in memoria del celebre violinista che per oltre 30 insegnò all’Accademia Chigiana. Occasione unica con un inedito quintetto costituito da ex allievi del maestro. Il Chigiana International Festival ricorda Riccardo Brengola nel centenario della nascita.

Alle ore 19 al S. Maria della Scala il concerto sarà preceduto dal Chigiana Lounge “Riccardo Brengola. Il Novecento sulle corde di un violino”, incontro con il pubblico a cura di Stefano Jacoviello, tenuto da Guido Salvetti e Nicola Sani.

Dopo il grande successo del concerto inaugurale il Chigiana International Festival entra nel vivo lunedì 10 luglio alle ore 21,15 con l’Omaggio a Riccardo Brengola nel centenario della nascita. 

L’appuntamento - riporta il comunicato stampa -, nel Salone dei concerti di Palazzo Chigi Saracini (a Siena in via di Città 89), è un’occasione unica per ascoltare un inedito e irripetibile quintetto formato da ex allievi del maestro o artisti che ne hanno in qualche modo ereditato lo stile: Federico Guglielmo e Felice Cusano al violino, Laura Riccardi alla viola, Alain Meunier al violoncello e Anne Le Bozec al pianoforte.

Il violinista Riccardo Brengola (1917-2004) è stato uno dei pilastri dell’Accademia Chigiana: tra le prime personalità di spicco ad essere uscite dai corsi di perfezionamento della neonata Accademia voluta dal Conte Guido Chigi Saracini, divenne un grande amico del fondatore tanto da avere il permesso di sposarsi nella cappella privata del Palazzo di famiglia. Per oltre trent’anni è stato docente in Chigiana della classe di musica d’insieme, formando una gran quantità di artisti dalla prestigiosa carriera internazionale. Ed alcuni di loro, a partire da Alain Meunier a sua volta già docente dell’Accademia, si riuniscono in questo cocnerto per ricordarlo nella maniera più affettuosa.

Il programma  della serata prevede la Sonata per violoncello e pianoforte di Zemlinsky e il Quintetto in fa minore opera 34 di Brahms.

Il concerto sarà preceduto alle ore 19 presso il Complesso museale Santa Maria della Scala (a Siena in piazza Duomo) da un incontro nell’ambito del Chigiana Lounge, curato da Stefano Jacoviello e tenuto da Guido Salvetti e Nicola Sani dal titolo “Riccardo Brengola. Il Novecento sulle corde di un violino”.

La vittoria a soli 22 anni del 1º Premio al Concorso Internazionale Vittorio Gui di Firenze lancia la carriera di Federico Guglielmo a livello internazionale. Dopo il diploma al Conservatorio di Venezia nella classe di Giuliano Carmignola, ha successivamente seguito varie masterclass, tra cui con il Trio di Trieste all’Accademia Musicale Chigiana di Siena. Attualmente insegna al Conservatorio di Rovigo. Come solista e direttore fa concerti in tutto il mondo. 

Felice Cusano si è perfezionato a Monaco e all’Accademia Chigiana di Siena con Franco Gulli. Per anni ha fatto parte di prestigiosi complessi tra i quali il Sestetto Chigiano. Si è esibito nei teatri più importanti del mondo. Ha effettuato registrazioni per Erato, RCA e Dynamic. Tiene vari corsi di perfezionamento ed ha insegnato presso il Conservatorio di Milano e alla Scuola di musica di Fiesole.

Laura Riccardi si è perfezionata all’Accademia Chigiana di Siena, nella classe di Riccardo Brengola, ottenendo il Diploma di Merito e il Diploma d’Onore. Collabora con molte orchestre italiane, con l’ensemble di musica contemporanea Sentieri Selvaggi e con L. Einaudi. 

Alain Meunier ha studiato al Conservatorio di Parigi, sua città natale, ottenendo quattro premiers prix. Da allora ha sempre condotto una vita indipendente. Molto attento al repertorio contemporaneo, è dedicatario di numerosi lavori. Professore onorario dei Conservatoires Nationaux Supérieurs di Lione e di Parigi, tiene regolarmente masterclass in vari paesi del mondo. È stato docente all’Accademia Chigiana di Siena.

Vincitrice di tre primi premi al Conservatoire National Supérieur di Parigi e alla Musikhochschule di Karlsruhe, Anne Le Bozec si è perfezionata in varie masterclass e si è imposta in molti concorsi. Collabora con artisti di tutto il mondo e incide con regolarità soprattutto il repertorio liederistico. Insegna al Conservatoire National Supérieur di Parigi e tiene corsi di perfezionamento.




Commenti