Think tank Long-Term Investors@UniTO, la specializzazione negli investimenti di medio e lungo termine

think-tank-long-term-investors
Pietro Terna, Gianmaria Ajani, Elisa Luciano e Guido Giubergia
TORINO - "Long-Term Investors@UniTO": a Torino un nuovo network di ricerca economico-finanziario per la crescita del Paese. Oggi, mercoledì 12 luglio 2017, alle 12, nel Salone del Rettorato (via G. Verdi 8 Torino), il rettore dell’Università di Torino, professore Gianmaria Ajani, il presidente del Collegio Carlo Alberto, professore Pietro Terna e la coordinatrice del progetto, professoressa Elisa Luciano hanno presentato il think tank Long-Term Investors@UniTO (LTI@UniTO), il nuovo polo di ricerca specializzato negli investimenti di medio e lungo termine, realizzato dall’Università di Torino in collaborazione con alcuni dei maggiori market player del settore.

In un contesto in cui il finanziamento degli investimenti di lungo termine e - di conseguenza - della crescita economica è messo a repentaglio, anche dalle scarsità di fondi pubblici, e i mercati finanziari appaiono sempre più instabili e fragili, il ruolo degli LTI (fondazioni bancarie, fondazioni no profit, compagnie di assicurazione, fondi pensione, pubblici e privati, fondi infrastrutturali, endowment wealth manager e family office), diventa cruciale. Essi infatti, proprio perché devono realizzare obiettivi di lungo periodo, possono sostenere le esigenze di finanziamento dell’economia reale senza destabilizzare i mercati finanziari con attività speculative - riporta il comunicato stampa -.

Soltanto gli investitori - istituzionali e non – che investono con un orizzonte di lungo periodo - possono colmare il gap tra le esigenze di finanziamento dell’economia e la scarsità di fondi ad esse dedicati, garantendo al tempo stesso stabilità al sistema finanziario. Nel 2016, si stimava in fatti che i soli investitori istituzionali gestissero, a livello mondiale, 210 mila miliardi di dollari di attivi.

Il loro ruolo è al centro dell’agenda di G20, G7, OCSE, ed è di estremo interesse per le Autorità politica economica e i regulator. A fronte di tale centralità, apertissimo è il dibattito sull’impatto che questi investitori hanno sui prezzi, sui rendimenti, sul volume degli scambi. Ciò anche a causa della scarsità di dati pubblici sulle loro azioni e i loro portafogli.

In questo ambito socio-economico l’Università di Torino assieme al Collegio Carlo Alberto, con il supporto di importanti partner privati, tra cui Compagnia di San Paolo,  Equiter, Ersel SpA, Fondaco, Intesa Sanpaolo, Reale Group, ha istituito il think tank Long-Term Investors@UniTO (LTI@UniTO), che permetterà di affrontare e sviluppare le tematiche legate all’investimento di lungo periodo, attraverso la ricerca, in particolare l’uso avanzato di nuovi dati, la sua discussione con i regulator, e la formazione.

LTI@UniTO si avvarrà dei migliori esperti internazionali nel campo, reclutati tramite bandi competitivi. L’attività di ricerca su questi temi è infatti in grande fermento, ma i modelli elaborati ad hoc per descrivere il comportamento degli LTI necessitano di dati reali per essere testati e calibrati.

Long-Term Investors@UniTO garantisce questo approccio top down e mette in atto un partenariato pubblico-privato, in cui i partner privati, tra i più grandi e importanti investitori del paese, offrono ai ricercatori l’accesso a dati anonimizzati per consentire ricerche ben documentate, basate su dati sinora non usati.

L’attività di discussione con i regulator e di formazione permetteranno la “messa a terra” della ricerca sopra descritta.

Il progetto, che avrà una durata di almeno 5 anni, prevede un investimento complessivo di oltre 1 milione e 200 mila euro (260.000 euro per anno) ed è sostenuto per ora da Compagnia di San Paolo, Equiter, Ersel SpA, Fondaco, Intesa Sanpaolo e Reale Group.

Di straordinario profilo internazionale il Comitato Scientifico, a cui hanno accettato di far parte:

Fabio Bagliano, Professore Ordinario , Unito

Francesca Cornelli, Professore Ordinario, London Business School, Director, Coller Institute of Private Equity

Bernard Dumas, Professore Emerito, INSEAD, Axa Chair, Unito

Pietro Garibaldi, Professore Ordinario, Unito, CEPR

Giuseppe Grande, Responsabile Divisione Analisi Finanziaria, Banca d’Italia

Elisa Luciano, Professore Ordinario, Unito

Jonathan Macey, S. Harris Professor of Corporate Law, Finance and Securities, Yale School of Law

Jean Charles Rochet, Full Professor, University of Geneva, Head of Research, Swiss Finance Institute

Rien Van Gendt, Rockefeller Philanthropy and European Cultural Foundation

Accanto al Comitato Scientifico, il Comitato degli Sponsor, che assicura la governance dei fondi, comprende i presidenti dei Partner o loro delegati, tra cui la presidente di Equiter, Carla Patrizia Ferrari, il presidente di Ersel, Guido Giubergia, l’Ad di Fondaco, Davide Tinelli, l’Ad delle Divisione Insurance di Intesa SanPaolo, Nicola Fioravanti, il direttore di Banca Reale, Massimo Luviè.

submit to reddit





Commenti