Concorso nazionale Comuni fioriti, promosso dall'Associazione dei produttori florovivaisti e presentato a Torino

TORINO - Sono in gran parte montani i Comuni piemontesi (e italiani) che partecipano all'edizione 2017 del Concorso nazionale Comuni fioriti, promosso dall'Associazione dei produttori florovivaisti e presentato il 4 agosto 2017 in Regione a Torino. Una rete nella quale Uncem crede fortemente e che da quattro anni sostiene e diffonde.

concorso-nazionale-comuni-fioriti-associazione
Molto più di un patrocinio quello di Uncem: un'azione di supporto per Asproflor, per l'evento finale di premiazione, ma anche una sinergia e un impegno diretto, formativo, per tutti quei Comuni che grazie ai fiori rendono più bello e accogliente il paese. "Tanta montagna, tanti borghi alpini e dell'Appennino - commenta il vicepresidente Uncem Piemonte, Marco Bussone - È evidente, molto positivo e fa parte di una precisa strategia di marketing territoriale che gli Enti locali montani, Comuni e Unioni, devono seguire. La bellezza, la fruibilità dei luoghi, gli allestimenti floreali contribuiscono a una buona vivibilità per i residenti, ma sono anche un potente fattore attrattivo per i turisti. E la montagna vive di questo".

Senza contare poi il miglioramento dei versanti, di aree prima abbandonate, la gestione attiva del bosco, la fruizione di territori e porzioni di prato-pascolo inutilizzate: anche su questi fronti si muovono i Comuni fiori delle terre alte.


Pomaretto, Comune della Val Chisone, ha partecipato quest'anno al concorso europeo Entente Florale, dimostrando un grande impegno dell'ente locale, ma soprattutto dell'intera comunità. "Tutti i cittadini sono protagonisti - prosegue Bussone - Pomaretto è un esempio di diretta partecipazione, ciascuno con il proprio ruolo. I cittadini migliorano con piante e fiori gli spazi privati, balconi e giardini. Allo stesso tempo prestano la loro opera per aree comuni, come giardini pubblici, ma anche rotatorie e altre zone comunali. È questa vivacità della comunità, unita e partecipe, che fa la differenza".

La premiazione del concorso nazionale Comuni fioriti, dopo Bologna nel 2016, si sposterà a Spello, a novembre. Anche quest'anno, Renzo Marconi, presidente Asproflor, con Sergio Ferraro, Franco Colombano e tutto il direttivo dell'Associazione premieranno i migliori Comuni fioriti, da uno a quattro "fiori rossi", oltre ai premi per categoria e alle targhe speciali. Tra queste ci sarà la "targa Uncem", al migliore Comune montano. "Sarà certamente una bella festa - afferma il vicepresidente Uncem - E abbiamo già Comuni montani piemontesi che chiedono di unirsi alla rete nazionale dal 2018. Uncem farà la sua parte. La bellezza attrae, conquista, fa bene alle montagne e ai nostri Enti".

RICERCHE CORRELATE






Commenti