Guida per il turista che vuole provare esperienze uniche e reali a Paliano, un libro per la ripresa dell'economia



PALIANO - Si è svolta venerdì 11 agosto 207 la presentazione della guida turistica dedicata a Paliano, un libro, il 376esimo, che fa parte della collana “Guide dei Borghi d’Italia”, edita da “Discoverplaces.travel”, un portale nato per aiutare viaggiatori e turisti in cerca di esperienze particolari. 

guida-turista-paliano-libro-economia
Come infatti ha spiegato la dottoressa Claudia Bettiol, fondatrice del portale, non si tratta semplicemente di un libro che racconta la città di Paliano, ma «una guida per il turista che vuole provare esperienze uniche e reali. Ci occupiamo di turismo culturale ed esperenziale, aiutiamo i viaggiatori ad entrare in contatto con realtà uniche e aiutiamo le persone del luogo a riscoprire la loro storia e ad amare in modo nuovo il loro territorio».

Sulla stessa lunghezza d’onda il commento del co-fondatore di Discover, dottore Gavin Tulloch: «La guida è uno strumento di marketing per attirare i turisti, quindi un mezzo essenziale per aprirsi agli altri con orgogliosa consapevolezza dell’appartenenza ad un luogo».

Ad apertura dell’incontro, la vicesindaco e assessora alla Cultura e al Turismo Valentina Adiutori ha dichiarato: «La nostra Amministrazione ha sempre rivolto la massima attenzione all’aspetto turistico del nostro territorio, perché siamo convinti che questa sia la strada più redditizia per una ripresa dell’economia. Far conoscere Paliano ad un pubblico sempre più vasto, e la guida bilingue va in questa direzione, è uno degli step fondamentali per il rilancio di un paese. La guida inoltre rappresenta il nostro patrimonio umano, è il nostro ritratto, perché nelle pagine parla e appare la gente di Paliano, da sempre predisposta ad accogliere i visitatori con gentilezza e disponibilità. A riprova di ciò il forte associazionismo e la collaborazione e cooperazione tra le imprese locali».


«Questa guida è un lavoro puntuale che raccoglie tutte le ricchezze del nostro paese e i prodotti tipici che ci contraddistinguono da qualsiasi altro. Siamo convinti che sia necessario puntare sul turismo creando reti sul territorio e mettendo in connessione i diversi settori. E naturalmente la comunicazione in questo è un aspetto fondamentale perché è necessario in primis attirare i turisti, creando in loro la curiosità di un luogo, e questa guida risponde appieno a questa istanza, perché porta all’attenzione dei flussi turistici, anche internazionali, le nostre terre, la nostra storia, le nostre eccellenze. Un’ulteriore supporto per controbilanciare le ataviche difficoltà che attanagliano la nostra economia. Un caloroso ringraziamento quindi a Claudia Bettiol e a tutto il suo staff per l’ottimo lavoro e il Credito Cooperativo e l’Amea S.p.A per aver contribuito al progetto». Questo il commento del sindaco Domenico Alfieri.

RICERCHE CORRELATE





Commenti