Enza Mallamaci (Comune di Motta San Giovanni): portata culturale per la giornata ecologica a Santo Niceto



MOTTA SAN GIOVANNI - Domenica 20 maggio, con inizio alle ore 8,30, amministratori e volontari si ritroveranno presso l’antica fortezza bizantina di Motta San Giovanni dove, dopo essersi occupati del decoro del sito attraverso interventi di sfalcio e diserbo, chiuderanno l’iniziativa con una riflessione su come promuovere e rendere ancora più interessante un luogo che, durante tutto l’anno, già attira numerosissimi visitatori.

“L’iniziativa – dichiara l’assessore alla cultura Enza Mallamaci – è nata quasi spontaneamente, grazie alla disponibilità di alcune associazioni del territorio che, come noi, riconoscono a questo luogo il giusto valore, caratterizzante la nostra comunità. In un periodo particolare che vede quasi tutti gli enti pubblici affrontare difficoltà di bilancio, la cooperazione, l’associazionismo e l’impegno volontario a favore del bene pubblico rappresentano una valida opportunità e la dimostrazione che la comunità tiene molto al suo territorio. La tutela passa dalla sensibilizzazione dei cittadini rispetto alle tematiche dell’ambiente, del paesaggio e della cura dei beni culturali e queste – conclude Enza Mallamaci – sono le finalità della giornata ecologica a Santo Niceto condivise anche dalla Soprintendenza che ha manifestato, con una nota, di apprezzare questa iniziativa riconoscendone la portata culturale".

“Il Castello di Santo Niceto – aggiunge invece l’assessore all’ambiente Mimmo Infortuna – è un posto bellissimo, affascinante, ricco di storia. Ci ritroveremo a lavorare immersi in un paesaggio che non sembra reale, con colori, luci, ombre e scorci che emozionano sempre. Per questo motivo invito tutti, e non solo i mie concittadini, a partecipare a questa giornata ecologica. Chi ha visitato questo luogo, chi è rimasto colpito dalla sua bellezza, chi lo ha immortalato in bellissime foto, chi lo ha ripreso in accattivanti video, chi lo ha raccontato nei propri libri, chi lo ha studiato e descritto, le tante scolaresche che negli anni sono state coccolate dalle due torri o gli scout protetti dalla sua cinta, tutti, ripeto tutti, sono chiamati ad un impegno preciso: ripagare così tanta bellezza partecipando alla giornata ecologica, prendendosi cura del Castello di Santo Niceto”.

RICERCHE CORRELATE

Motta San Giovanni, Giovanni Verduci: non sarà più consentito lo scempio che colpisce il lungomare Cicerone

Rocco Campolo (Comune di Motta San Giovanni): con orgoglio restituiamo beni della criminalità alla città

Smottamento SP21, il sindaco di Motta San Giovanni chiede un incontro urgente alla Città Metropolitana


Commenti