Temperature con valori notturni e mattutini molto bassi sul Nord-Ovest. Temporali in Liguria


GENOVA - Comunicazione meteo del Dipartimento della Protezione civile italiana da cui si evincono le previsioni del tempo in Italia per i prossimi giorni. Il 31 gennaio 2019 il tempo sull’Italia sarà così caratterizzato.

Precipitazioni: sparse, con fenomeni anche a carattere di rovescio o temporale, su Liguria di Levante, alta Toscana, settori sud-occidentali di Sardegna e Lazio, settori tirrenici di Campania, Basilicata, Calabria e Sicilia, con quantitativi cumulati da deboli a moderati; isolate, con fenomeni anche a carattere di breve rovescio o temporale, su resto Liguria, Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Trentino-Alto Adige, Veneto, Emilia-Romagna, settori occidentali di Abruzzo e Molise, Puglia meridionale, restanti settori di Lazio, Toscana, Sardegna, Campania, Basilicata e Calabria, con quantitativi cumulati generalmente deboli.

Nevicate: fino a quote di pianura su Valle d’Aosta, Piemonte, entroterra Ligure, Lombardia occidentale, Emilia-Romagna occidentale, Toscana settentrionale, Trentino Alto Adige e Veneto settentrionale con apporti al suolo da deboli a moderati; al di sopra dei 200-400 metri sul resto di Liguria, Emilia-Romagna e resto dell’Appennino settentrionale, con apporti al suolo da deboli a localmente moderati; al di sopra dei 600 metri su Appennino centrale con apporti al suolo generalmente deboli; al di sopra degli 800 metri sul Sud peninsulare con apporti al suolo generalmente deboli.

Temperature: senza variazioni di rilievo ma con valori notturni e mattutini molto bassi sul Nord-Ovest .

Temperature con valori notturni e mattutini molto bassi sul Nord-Ovest. Temporali in Liguria

Venti: da forti a burrasca occidentali su Sicilia, Calabria, zone ioniche e settori costieri tirrenici centro-meridionali; tendenti a forti: settentrionali sulla Liguria, meridionali su Sardegna e regioni tirreniche centro-settentrionali.

Mari: localmente agitati il Canale di Sardegna, il Tirreno meridionale e lo Ionio, molto mossi i restanti bacini centro-meridionali; tendenti a molto mossi il Tirreno settentrionale ed il Mar Ligure.

Commenti