ARTICOLI FIRMATI    CRONACA    CULTURA     OPINIONI    SPETTACOLO    SPORT

martedì 31 gennaio 2017

Le creature bioluminescenti di Night garden sul palco del Teatro Ermanno Fabbri di Vignola

Le creature bioluminescenti di Night garden sul palco del Teatro Ermanno Fabbri di Vignola

VIGNOLA - Teatro Ermanno Fabbri, via Minghelli 11, Vignola (Modena), Stagione 2016/2017, 3 febbraio 2017, ore 21, Night Garden, direttore artistico e coreografo Anthony Heinl, co-direttore e assistente coreografo Nadessja Casavecchia, direttore tecnico e light designer Mimmo L'Abbate, danzatori Chiara Morciano, Chiara Verdecchia, Carim di Castro, Lavinia Scott, Bruno Batisti, Emiliano Serra, costumista Maria Cristina Battista, distribuzione LIVE ARTS MANAGEMENT, produzione EVOLUTION DANCE THEATER.

La pattinatrice Giada Russo alle XXVIII Universiadi Invernali di Almaty in Kazakistan

pattinatrice-Giada-Russo-XXVIII-Universiadi
TORINO - Universiadi Invernali di Alamty - Giada Russo: “Sarà una competizione difficile, ma ce la metterò tutta”. Mercoledì 1 febbraio 2017 la torinese Giada Russo dell’Ice Club Torino asd esordirà alle XXVIII Universiadi Invernali di Almaty in Kazakistan, pattinando nel programma corto il requiem “Memorial”. Il 2 febbraio 2017 l’azzurra gareggerà nel programma lungo sulla musica dell'Adagio” di Mahler. Entrambi i programmi sono stati coreografati da Edoardo De Bernardis.

Le Universiadi Invernali 2017 si presentano come una competizione più difficile dei recenti Europei di Ostrava. Tra le 33 atlete in gara l’taliana si troverà a competere con l’ “armata russa”, composta dalla Campionessa del Mondo Elizaveta Tuktamysheva e da grandi pattinatrici come Alena Leonova e Elena Radionova. Inoltre, affronterà atlete europee di buon livello, oltre alla connazionale Roberta Rodeghiero.

“Io cercherò di pattinare come so, al meglio delle mie possibilità, di mettercela tutta senza pensare alle altre - ha affermato Giada Russo - poi attenderò le decisioni dei giudici con serenità e con la consapevolezza di essermi impegnata fino in fondo”. 

“Queste Universiadi – ha aggiunto l’azzurra – al di là del risultato, sono un sogno che si avvera. Il mio obiettivo è stato sempre quello di dedicarmi allo sport agonistico senza, però, trascurare lo studio. Ho fatto tanti sacrifici, ma ci sono riuscita”.

La direttrice dell’Ice Club e storica allenatrice di Giada Russo, Claudia Masoero, che la accompagna ad Almaty, ha commentato così la difficile gara che attende la sua atleta: “Le Universiadi saranno una bella esperienza per Giada. Potrà gareggiare con atlete di grandisimo livello e sono sicura che sarà motivata a fare del suo meglio”.

Giada Russo

Il Festival del Cinema Indiano di Firenze e Milano. Calendario e schede dei film, inizio 3 febbraio 2017

Il Festival del Cinema Indiano di Firenze e Milano. Calendario e schede dei film, inizio 3 febbraio 2017

MILANO - Best of River to River Florence Indian Film Festival 2016. Il Festival del Cinema Indiano di Firenze e Milano. Dal 3 al 5 febbraio 2017 Cinema Spazio Oberdan Milano. Dal 3 al 5 febbraio 2017 presso Cinema Spazio Oberdan Milano, Fondazione Cineteca Italiana presenta, per il quarto anno consecutivo, il “best of” del River to River Florence Indian Film Festival – che ha avuto la sua 16 edizione dal 3 all’8 dicembre 2016 a Firenze.

Inedita e originale mappa della lettura in Italia, attraverso i suoi protagonisti e i libri della loro vita

Inedita e originale mappa della lettura in Italia, attraverso i suoi protagonisti e i libri della loro vita
Maria Teresa Bucco
MILANO - Da mercoledì 1 febbraio 2017, ore 21,10 in esclusiva su laeffe (Sky canale 139) laeffe racconta i lettori italiani. Con il lancio della nuova stagione di “Lettori – i libri di una vita” laeffe svela un’inedita e originale mappa della lettura in Italia attraverso i suoi protagonisti e i libri della loro vita.

Chi sono i lettori italiani? Quali  le loro letture? In che modo la lettura fa parte della nostra vita, la può influenzare e rendere più appassionante?

A Napoli "I Ciechi" di Maurice Maeterlinck, le sfide della riflessione nella pièce di Massimo Finelli

A Napoli "I Ciechi" di Maurice Maeterlinck, le sfide della riflessione nella pièce di Massimo Finelli

NAPOLI - "I ciechi" di Maeterlinck a Sala Ichòs, dal 27 al 29 gennaio 2017. Napoli. Dramma in prosa in un unico atto Les Aveugles ovvero I Ciechi di Maurice Maeterlinck, fu pubblicato a Bruxelles nel 1890 e rappresentato a Parigi l’11 settembre del 1891 al Théàtre d'Art di Paul Fort.  Dal 27 al 29 gennaio, nella Sala Ichòs di Napoli, Massimo Finelli, si è assunto il rischio di dirigere una pièce simbolista che rallenti il respiro di chi accetta le sfide della riflessione.

Maturità: inizio mercoledì 21 giugno 2017 con Italiano. Elenco delle discipline affidate a commissari esterni

Maturità: inizio mercoledì 21 giugno 2017 con Italiano. Elenco delle discipline affidate a commissari esterni
Valeria Fedeli
ROMA - Maturità2017, Fedeli ha annunciato con un video le materie della seconda prova Matematica allo Scientifico, Latino al Classico. Latino al Liceo classico, Matematica allo Scientifico, Economia aziendale per l’indirizzo Amministrazione, Finanza e Marketing degli Istituti tecnici, Tecniche professionali dei servizi commerciali per l’indirizzo Servizi commerciali degli Istituti professionali.

lunedì 30 gennaio 2017

Al Teatro della Tosse lo spettacolo Homicide House. Tante sorprese per il thriller di Emanuele Aldrovandi

Al Teatro della Tosse lo spettacolo Homicide House. Tante sorprese per il thriller di Emanuele Aldrovandi

GENOVA - Homicide House, dal 2 al 4 febbraio 2017, ore 20,30. Al Teatro della Tosse di Genova Homicide House di Emanuele Aldrovandi. Testo vincitore del 10° Premio Riccione “Pier Vittorio Tondelli”.

Storiche medaglie conquistate dal Gsa Chiari ai Campionati Assoluti Italiani di badminton a Milano

medaglie-Gsa-Chiari-Campionati-Assoluti
1° posto Garino (ASV Malles)/Iversen (Aereonautica), 2° posto Stich (Bozen)/Ortner (Meran),
3° Boccasile (GSA CHIARI)/Taramelli (BC Milano) e Sagmeister/Mair (ASV Malles)
MILANO - Due bronzi agli Italiani Assoluti per il Gsa Chiari di badminton. Record di successi per il Gsa Chiari: storiche medaglie conquistate ai Campionati Assoluti Italiani di badminton svoltisi a Milano il 27, 28 e 29 gennaio 2017 e splendido bronzo allo “Swedish U17 International 2017” in Svezia.

La tre giorni milanese ha portato moltissime soddisfazioni al Gsa Chiari, tutti i 18 atleti qualificati hanno dimostrato di essere cresciuti e molto migliorati sia fisicamente che psicologicamente.

I due piazzamenti più importanti inaspettati, ma meritatissimi, sono arrivati dai doppi; nel femminile Lucrezia Boccasile in coppia con la milanese Camilla Taramelli, partendo dalle qualificazioni, con determinazione, approda in semifinale dove deve lasciare il passo al duo composto da Garino e Iversen atlete del centro tecnico federale poi vincitrici della categoria. 

In campo maschile Giovanni Toti in coppia con Simon Kollemann del Malles sfiora la finale, infatti cede in semifinale solo al terzo set con il punteggio di 24-22 21-23 18-21 contro i due esperti doppisti Battaglino/Mondavio.

“Due bronzi che fanno ben sperare per il futuro del nostro giovane club” ha commentato il presidente Massimo Merigo “il duro lavoro giornaliero è ripagato ampiamente da queste soddisfazioni.”.

Sette atleti giallo-blu si sono classificati tra i primi 32 in Italia anche nella specialità del singolare: Giovanni Toti, Cristian Baroni, Diego Scalvini, Giorgio Gozzini, Lucia Aceti, Lucrezia Boccasile e Martina Moretti, mentre nel doppio misto troviamo tra le prime 16 coppie Gozzini/Boccasile e Baroni/Moretti.

1° posto Greco/Maddaloni (Fiamme Oro) – 2° Battaglino (Acqui)/Mondavio (Bozen),
3° Toti (GSA CHIARI)/Koellemann (ASV Malles) e Strob (Aereonautica)/Osele (ASV Malles)

Nello stesso week-end erano impegnati in Svezia a rappresentare l’Italia, allo “Swedish U17 International 2017”, Enrico Baroni e Chiara Passeri. Quest’ultima in coppia con la milanese Martina Corsini ha raggiunto la semifinale in doppio femminile e conquistato quindi un bronzo internazionale.

Prossimo impegno per i badders clarensi sarà la trasferta a Roma per il campionato a squadre di serie B, che vede il GSA in cima alla classifica, gli atleti di casa dovranno sfidare il Vignanello e la Roma12, se riusciranno nella doppia impresa avranno fatto un passo importante verso la promozione in serie A.

Giovanni Toti e Lucrezia Boccasile: i due atleti del GSA CHIARI premiati

Carlo Goldoni. Crea il personaggio distaccandolo dalla improvvisazione, offrendogli un copione pre-costituito

Carlo-Goldoni-personaggio-improvvisazione-copione
Pierfranco Bruni
ROMA - Carlo Goldoni a 310 anni dalla nascita. Riformatore o rivoluzionario del teatro? “È maschera tutto ciò che non è la morte”, mi ha insegnato Emil Cioran. Il teatro. Una vita sulla scena. Sul retroscena. Sulla ribalta.

Improvvisazioni. Copioni. Commedia d’arte. Ambienti. 

Personaggi. Una recita a soggetto. Un percorrere l’interpretazione di se stessi tra il restare quello che si è e cercare di essere altro, ovvero quello che si pensa di essere o quello che si vorrebbe essere. 

Chi è stata Mirandolina? Chi è stato Arlecchino? Una commedia che inventa se stessa e altro. Una commedia che sa di uscire fuori dalla improvvisazione e di recitare oltre il soggetto o con il soggetto? 

E Ciaula? Si può restare centomila ma alla fine ci si accorge di essere sempre unicamente la imperfezione della solitudine. 

Carlo Goldoni a 310 anni dalla nascita (era nato  a Venezia il 25 febbraio 1707 e morto a Parigi il 6 febbraio del 1793). Il vero riformatore della commedia e quindi del pensare il teatro? Crea il personaggio distaccandolo dalla improvvisazione e offrendogli un copione pre – costituito. Essere personaggio  che diventa una rottura con il Barocco. 

Certo, Goldoni rompe con il teatro dell’improvvisazione degli anni precedenti e si serve della formazione dei “caratteri” contestualizzando i personaggi in una rappresentazione che diventa il comico della vita. Non siamo ancora alla ironia della recita. Perché il contesto è quello prettamente Illuminista nel quale non si avverte alcuna visione romantica. 

La rivoluzione illuminista è cominciata e quella francese ancora no, ma si preparano gli ambienti e il pensiero dominante è quello prettamente razionale. Quindi è il comico che trionfa e non l’ironia contornata dal tragico come è possibile avvertire nel Novecento a cominciare, appunto, da Pirandello. 

C’è però un particolare. 

Qualche anno dopo ci sarà sulla scena Vittorio Alfieri, il quale non ha più volontariamente la continuità goldoniana. Il comico è come se interrompesse per dare spazio ad una nuova fase di un teatro, e quindi di una letteratura, che faceva i conti, da rivoluzionario, con la coscienza di morte. 

Goldoni ha nel comico il sarcasmo della vita e non sfugge al ridicolo e neppure alla seduzione (si pensi a Mirandolinia) che passa attraverso il riso. Alfieri vive di tragedie e della enigmaticità della solitudine: “Mi disturba la morte, è vero. Credo che sia un errore del padreterno. Non mi ritengo per niente indispensabile, ma immaginare il mondo senza di me: che farete da soli?”. Il comico, invece, in Goldoni ha il senso proprio dell’irrisorio e  del gioco: “Chi ama davvero soffre un leggier travaglio, in grazia di quell'oggetto, che piace”. 

Se poniamo sua una stessa strategia teatrale, tra soggetto e improvvisazione, ovvero tra estro del personaggio – attore e copione è come se la risultante di questa accoppiata ci conducesse al teatro delle maschere che si inventano un volto e non ad un volto  che sa di indossare la maschera ogni qual volta entra in scena. Insomma al Pirandello delle maschere picassiane che sembra però recuperare il  “Nascondi ciò che sono e aiutami a trovare la maschera più adatta alle mie intenzioni” di Shakespeare. O il “Datemi una maschera e vi dirò la verità” di Oscar Wilde. Ma in Goldoni la recita non tocca il tragico fino a questo estremo orizzonti della dissolvenza come proprio nel Pirandello  in cui  “ciascuno si racconcia la maschera come può – la maschera esteriore. Perché dentro poi c'è l'altra, che spesso non s'accorda con quella di fuori. E niente è vero!”. 

Ma è questo Pirandello che sospende il teatro goldoniano e anche alfierano dell’irascibile tragico perché con esse (con Pirandello) si apre la stagione vera dell’assenza e della maschera. Quell’assenza che si ritroverà soltanto in un autore come Cioran: “Devo fabbricarmi un sorriso, munirmene, mettermi sotto la sua protezione, frapporre qualcosa tra il mondo e me, camuffare le mie ferite, imparare, insomma, a usare la maschera”. 

Qui, insomma, c’è Pirandello e Goldoni è completamente superato. Si ritorna così al tragico barocco dal quale Goldoni si era abbondantemente distanziato frammentando addirittura tutte le recite e le strategie dell’uomo – personaggio in scena. Era proprio François de La Rochefoucauld che sottolineava:   “In ogni situazione ciascuno assume un contegno e un atteggiamento esterno per sembrare come vuole che lo si creda. Perciò si può dire che il mondo è composto soltanto da maschere”. 

D’altronde dietro Goldoni c’è la commedia del comico. Dietro Pirandello c’è il tragico del sorriso che fa dire a Friedrich Nietzsche : “…intorno a ogni spirito profondo cresce continuamente una maschera, grazie alla costantemente falsa, cioè superficiale interpretazione di ogni parola, di ogni passo, di ogni segno di vita che egli dà”. Il problema, comunque, resta sempre un altro. 

Di maschere si tratta sempre. Arlecchino o Pulcinella. Mirandolina o i vari Moscarda. La notte deve pur finire (o meglio la nottata di Eduardo De Filippo). Goldoni ha riformato il modo di approccio teatrale ponendosi il problema della maschera fuori dal volto e fuori dallo stesso personaggio. Un grande interprete della rottura barocca. Ma il Barocco è un destino che vive nel personaggio della maschera perché è il tragico che si veste di ironia o di umorismo. Anche il riso goldoniano, alla fine, tratteggia il dolore nel sarcasmo. 

Tutto questo perché in fondo come ebbe a dire André Berthiaume: Tutti noi indossiamo una maschera, ma arriva un momento in cui non possiamo più rimuoverla senza strapparci la pelle”. 

La stessa Mirandolina dirà: “Voglio burlarmi di tante caricature di amanti spasimati…, e voglio usar tutta l'arte per vincere, abbattere e conquassare quei cuori barbari e duri che son nemici di noi, che siamo la miglior cosa che abbia prodotto al mondo la bella madre natura”. Una furbesca (ma anche meta – fiabesca) visione che tira nel gioco delle parti maschere e personaggi. 

Goldoni fu un riformatore o un rivoluzionario del teatro? Credo che sia stato un forte riformatore dentro la scena e anche fuori, ma sempre sulla ribalta. Pirandello, invece, ha rivoluzionato complessivamente il teatro partendo, necessariamente, dall’idea stessa di recita.

Al Franco Parenti di Milano lo spettacolo multimediale La lezione del fiume, protagonista Cristiana Arcari

Al Franco Parenti di Milano lo spettacolo multimediale La lezione del fiume, protagonista Cristiana Arcari
Cristiana Arcari
MILANO - 'La lezione del fiume' torna a teatro, Cristiana Arcari protagonista al Parenti. Torna al teatro Franco Parenti di Milano, in una nuova versione, lo spettacolo 'La lezione del fiume' che già è stato ospitato con successo in questo teatro nel 2012 e nel 2013.

Laureati del Politecnico di Bari premiati da Università di Valladolid e ministero della Cultura di Castiglia

Laureati del Politecnico di Bari premiati da Università di Valladolid e ministero della Cultura di Castiglia

BARI - Riconoscimenti. Dalla prestigiosa Università di Valladolid e dal ministero della Cultura e del Turismo di Castiglia (Spagna) a sei neo laureati in architettura del Politecnico di Bari.

domenica 29 gennaio 2017

Metafisiche insofferenti per donzelle insolenti. La seconda raccolta di poesie della filosofa Nicla Vassallo

Metafisiche insofferenti per donzelle insolenti. La seconda raccolta di poesie della filosofa Nicla Vassallo
Nicla Vassallo
GENOVA - La nuova raccolta di poesie della filosofa Nicla Vassallo, tra metafisica e universi femminili insolenti. In conclusione della raccolta di poesie “Metafisiche insofferenti per donzelle insolenti”, Nicla Vassallo scrive: “D’improvviso, ieri, in giardino, hai chiesto: come mi viene in mente una poesia?

sabato 28 gennaio 2017

Alla Mem Mediateca del Mediterraneo di Cagliari l'incontro su Evoluzione e Spiritualità

Alla Mem Mediateca del Mediterraneo di Cagliari l'incontro su Evoluzione e Spiritualità


CAGLIARI - Incontro su "Evoluzione e Spiritualità": alla Mem il 31 gennaio 2017 a partire dalle ore 18. Martedì 31 gennaio dalle ore 18 alle ore 19.45, lo Spazio Eventi al 1° piano della MEM Mediateca del Mediterraneo in via Mameli 164 ospita la conferenza gratuita dal titolo “Evoluzione e Spiritualità Stesso cammino o conciliabilità?”.

Primo festival dedicato alla commedia italiana: punto d’incontro tra passione per la neve, montagna e cinema

Primo festival dedicato alla commedia italiana: punto d’incontro tra passione per la neve, montagna e cinema

RIETI - Al via la II edizione del Terminillo Film Festival - 2/5 febbraio 2017. Torna, dalle alte vette del Terminillo, il primo festival dedicato alla commedia italiana, un punto d’incontro tra la passione per la neve, la montagna e il cinema.

Convergenza di poetiche occidentali e orientali in Dragonfly, mostra personale di Flavia Dodi

Convergenza di poetiche occidentali e orientali in Dragonfly, mostra personale di Flavia Dodi

ROMA - RvB Arts con la sua politica di Accessible Art inaugura a Roma Dragonfly, la mostra personale di Flavia Dodi. Vernissage e cocktail: giovedì 2 e venerdì 3 febbraio 2017, dalle ore 18 alle 22.

Mostra fotografica dedicata alle foto dal set del film Rocco e i suoi fratelli di Luchino Visconti del 1960

Mostra fotografica dedicata alle foto dal set del film Rocco e i suoi fratelli di Luchino Visconti del 1960

MILANO - Mostra fotografica "Rocco e i suoi fratelli. Foto di set". Dal 19 febbraio al 31 marzo 2017, Foyer Spazio Oberdan. Ingresso libero. Da gennaio a dicembre 2017 si svolgerà Cineteca70, l’evento celebrativo per i primi 70 anni di Fondazione Cineteca Italiana (1947 – 2017), la prima Cineteca d’Italia, fondata da Luigi Comencini e Alberto Lattuada nel 1947.

Al Teatro Ariosto di Reggio Emilia un fantastico viaggio nel meraviglioso mondo delle bolle con Silvia Gaffurini

Al Teatro Ariosto di Reggio Emilia un fantastico viaggio nel meraviglioso mondo delle bolle con Silvia Gaffurini

REGGIO EMILIA - Domenica 29 gennaio 2017 il Teatro Ariosto di Reggio Emilia invaso dalle "Mille Bolle Magiche". Alle ore 15 e 17,45 un fantastico viaggio nel meraviglioso mondo delle bolle. Domenica pomeriggio 29 gennaio al Teatro Ariosto vanno in scena le Mille Bolle Magiche, un viaggio fantastico nel meraviglioso mondo delle bolle di sapone nel quale Silvia Gaffurini, artista italo canadese presenterà il meglio delle sue creazioni.

venerdì 27 gennaio 2017

"Salvo D'Acquisto" di Pontoglio ricorda l'orrore della Shoah col lavoro interdisciplinare tra musica e arte

Salvo-DAcquisto-Pontoglio-orrore-Shoah
PONTOGLIO - Musica e arte per non dimenticare. Durante la mattinata del 27 gennaio 2017, nella scuola media Salvo D'Acquisto di Pontoglio si è ricordato l'orrore della Shoah con diverse iniziative. Una di queste la presentazione del lavoro interdisciplinare tra musica e arte, guidato rispettivamente dalle docenti Angela Pierpaola Ceglie e Paola Laterza.

Il lavoro è stato realizzato dai ragazzi di terza media dell'Istituto, che dopo avere ascoltato e analizzato dal punto di vista musicale il brano Un sopravvissuto di Varsavia, di Arnold Schoenberg, lo hanno rappresentato graficamente su fogli cuciti poi in verticale in lunghi teli di stoffa chiara. 

Nella Giornata della Memoria, i teli sono stati calati dall'alto delle scale durante l'esecuzione polifonica di "The Sound of Silence".

La musica suonata dai ragazzi, insieme col lento svolgersi delle loro immagini, ha creato un'atmosfera molto suggestiva per le classi prime e seconde, che erano presenti nell'atrio durante questo momento di riflessione,una rappresentanza delle tre terze ha presentato loro il lavoro svolto.

I ragazzi, tutti, oltre a rendersi conto di quale grande potere evocativo abbiano la musica e l'arte, hanno capito realmente quanto il ricordo serva a non dimenticare.







Olocausto con Maria Cristina Curti, Tamara Cenciarelli, Emanuela Romani e Flavio di Domenicantonio

Olocausto con Maria Cristina Curti, Tamara Cenciarelli, Emanuela Romani e Flavio di Domenicantonio

PALIANO - Giornata della Memoria: ricorrenza internazionale per commemorare le vittime dell'Olocausto. In questo stesso giorno, nel 1945 le truppe dell'Armata Rossa liberarono il campo di concentramento di Auschwitz.

Docufilm della regista Margy Kinmonth dedicato alle avanguardie russe: Revolution

Docufilm della regista Margy Kinmonth dedicato alle avanguardie russe: Revolution

MILANO - Kandinskij, Chagall, Malevic al cinema col docufilm Revolution - a 100 anni dalla Rivoluzione Russa del 1917. Revolution La nuova arte per un mondo nuovo. Solo il 14 e 15 marzo 2017 arriva nelle sale italiane il docufilm della regista Margy Kinmonth dedicato alle avanguardie russe: una rivoluzione per l’arte negli anni che sconvolsero il mondo. Con gli interventi del direttore dell’Ermitage, Mikhail Piotrovsky, e della direttrice della Galleria Tret'jakov, Zelfira Tregulova.

Musiche liturgiche con i Tallis Scholars, diretti da Peter Philips, nel concerto al Teatro Valli di Reggio Emilia

Musiche liturgiche con i Tallis Scholars, diretti da Peter Philips, nel concerto al Teatro Valli di Reggio Emilia

REGGIO EMILIA - Da Monteverdi al contemporaneo Muhly. Musiche liturgiche con i Tallis Scholars. Musiche liturgiche con i Tallis Scholars, diretti da Peter Philips nel concerto in programma domenica 29 gennaio 2017, ore 20,30, al Teatro Valli di Reggio Emilia.

Al centro Leonardo da Vinci di Milano Stefania Romito e Pierfranco Bruni parlano di Luigi Pirandello

Al centro Leonardo da Vinci di Milano Stefania Romito e Pierfranco Bruni parlano di Luigi Pirandello
Stefania Romito e Pierfranco Bruni
MILANO - Pierfranco Bruni a Milano: "Così racconto il mio Pirandello sciamano". Martedì 7 febbraio 2017, centro Leonardo da Vinci. Martedì 7 febbraio, alle ore 19, Stefania Romito presenta, presso il nuovo Network del CENTRO LEONARDO DA VINCI, Spazio Eventi "Aresline", viale GianGaleazzo 31 a Milano, il celebre scrittore, saggista e poeta PIERFRANCO BRUNI (candidato al Nobel per la Letteratura, presidente del Centro di Ricerca “Francesco Grisi”, direttore Archeologo del Ministero dei Beni Culturali, nonché vicepresidente del Sindacato Libero Scrittori italiano).

Giornata della Memoria con giovani attori casertani, processo a negazionismo e giustificazionismo storico

Memoria-giovani-attori-casertani-processo
Carlo Marino
CASERTA - Un vero successo per Vinti e Vincitori al Parravano. In scena il sindaco di Caserta, attore nella parte del giudice. Grande successo di pubblico, mercoledì sera 25 gennaio 2017, presso il Teatro Comunale «Costantino Parravano» di Caserta per l’opera Vinti e Vincitori messa in scena dai giovani attori della Compagnia della Città e che ha visto partecipe il sindaco di Caserta, Carlo Marino, quale interprete speciale.

Il Progetto Tradizione & Traduzione – diretto da Patrizio Ranieri Ciu – ha portato in scena, in occasione della Giornata della Memoria, una giovane compagnia professionale composta di eccezionali interpreti che hanno saputo fare emozionare e riflettere con i testi di uno spettacolo davvero unico scritto con la collaborazione del compianto penalista Alfonso Martucci.

La scena e l’intero teatro si trasformano in una speciale aula di tribunale - riporta ancora il comunicato stampa -. Non c’è banco degli imputati ma solo accusa e difesa intente a dibattere sul valore della Memoria riguardante la pagina più drammatica della Storia del ‘900, l’Olocausto. Non si parla di responsabile né ci sono pene da assegnare, il giudizio riguarda una «offensiva attualizzante» – citando le parole del giudice – costruita attraverso la negazione e giustificazione della Shoah. Il processo è al negazionismo ed al giustificazionismo storico.

Si alternano, sul palco testimoni del terribile passato, personaggi storici e figure tipologiche, sia ebree sia naziste, protagoniste dei quei terribili eventi. Fa da contraltare una giuria attenta ma mai completamente distaccata dalla realtà che rappresenta, che si intromette più volte nel dibattimento smontando e rimontando luoghi comuni e provocando continuamente la riflessione verso percorsi mai scontati.

Sulla scena, il primo cittadino, Carlo Marino – in assoluto primo sindaco per un giorno attore – è un giudice integerrimo ma umano, attento ascoltatore ma anche argomentatore sottile. La bilancia tra accusa e difesa passa nelle sue mani. Lo scontro, seppur duro, si svolge ad armi pari, e senza colpi bassi, in una udienza che, per la sua delicatezza, non può non lasciare il giudizio finale alla sensibilità del pubblico presente in sala.

Vinti e Vincitori è uno spettacolo che affascina, provoca, tiene attento lo spettatore e si lascia apprezzare senza mai giudicare ma, anzi, proponendo la Storia senza mezzi termini, con profondo rispetto per tutti i suoi protagonisti.

Un successo meritato per una giovane compagnia casertana e per il Progetto Tradizione & Traduzione e che proporrà ulteriori prove di ampio respiro per questi giovani artisti della città.

giovedì 26 gennaio 2017

Certe Notti, con Rocío Muñoz Morales al Teatro Ghione. Università simbolo di una generazione bloccata

Certe Notti, con Rocío Muñoz Morales al Teatro Ghione. Università simbolo di una generazione bloccata

ROMA - Certe Notti, con Rocío Muñoz Morales al Teatro Ghione. Dall'1 al 19 febbraio 2017. Certe Notti, di Antonio Grosso, con Rocío Muñoz Morales e Antonio Grosso, regia Giuseppe Miale di Mauro. Dal martedì al sabato, ore 21, domenica ore 17, lunedì riposo, il 7 febbraio non ci sarà.

Al Brancaccino Salvatore - favola triste per voce sola, di e con Silvio Laviano, regia di Tommaso Tuzzoli

Al Brancaccino Salvatore - favola triste per voce sola, di e con Silvio Laviano, regia di Tommaso Tuzzoli

ROMA - Teatro Brancaccino. Dal 2 al 5 febbraio 2017, dal giovedì al sabato, ore 20; domenica ore 18; nell’ambito della rassegna Spazio del Racconto Golden Show Trieste in collaborazione con Tinaos e M.P. presenta Salvatore - favola triste per voce sola.

A Stefano Fabrizio, laureato dell’Università del Sannio, il premio innovazione Leonardo-Finmeccanica

A Stefano Fabrizio, laureato dell’Università del Sannio, il premio innovazione Leonardo-Finmeccanica

ROMA - A un giovane laureato Unisannio il Premio Leonardo-Finmeccanica. A Stefano Fabrizio, laureato dell’Università del Sannio, il premio innovazione Leonardo - Finmeccanica. La cerimonia per il conferimento del premio si è svolta il 25 gennaio 2017 a Roma alla presenza della ministra dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca Valeria Fedeli e del top management dell’azienda.

Al Teatro Carignano Sorelle Materassi, adattamento di Ugo Chiti dal romanzo di Aldo Palazzeschi

Al Teatro Carignano Sorelle Materassi, adattamento di Ugo Chiti dal romanzo di Aldo Palazzeschi

TORINO - Teatro Stabile di Torino - Teatro Nazionale Stagione 2016/2017. Debutta al Teatro Carignano dal 31 gennaio al 12 febbraio 2017 "Sorelle Materassi", libero adattamento di Ugo Chiti, dal romanzo di Palazzeschi, con Lucia Poli, Milena Vukotic, Marilù Prati, regia Geppy Gleijeses.

Alessandro Mazzù presenta il suol libro Il primo manuale operativo per consulenti di Web Marketing

Alessandro Mazzù presenta il suol libro Il primo manuale operativo per consulenti di Web Marketing

NAPOLI - Venerdì 27 gennaio 2017, ore 18, a Napoli, alla libreria Libri&Professioni (via S. Brigida, 21/22) si presenta il libro di Alessandro Mazzù “Il primo manuale operativo per consulenti di Web Marketing”, appena pubblicato nella collana WebBook di Dario Flaccovio Editore. Con l’autore intervengono Gianluca Arnesano, professore di Digital Marketing all’università Partenope, e Marco Tomasone, personal branding consultant.

mercoledì 25 gennaio 2017

L'eurodeputata del gruppo S&D Renata Briano rieletta vicepresidente della commissione Pesca del Pe

L'eurodeputata del gruppo S&D Renata Briano rieletta vicepresidente della commissione Pesca del Pe

BRUXELLES - Renata Briano rieletta vicepresidente della Commissione Pesca del Parlamento europeo. L'europarlamentare del gruppo S&D è stata confermata nella rielezione di metà mandato. Briano: “Lavorerò per la semplificazione e la coerenza delle norme che oggi rendono la vita impossibile ai pescatori”.

Luigi Pirandello, a 80 anni dalla morte, allo Yachting Club di Salerno con la novella Alla zappa!

Luigi Pirandello, a 80 anni dalla morte, allo Yachting Club di Salerno con la novella Alla zappa!

SALERNO - Omaggio a Luigi Pirandello, ad 80 anni dalla morte, allo Yachting Club di Salerno il 27 gennaio 2017 con la novella “Alla zappa!”. E il secondo romanzo di Vittorio Di Ruocco.

Le attività del nuovo Comitato per l’imprenditoria femminile della Camera di commercio di Salerno

Le attività del nuovo Comitato per l’imprenditoria femminile della Camera di commercio di Salerno

SALERNO - Imprenditoria femminile: programmi e iniziative del nuovo Comitato provinciale della Camera di Commercio di Salerno. Incontri formativi rivolti a imprenditrici e aspiranti tali, favorire la cultura d’impresa al femminile con particolare riguardo alle scuole, rilancio del premio Venere d’oro.

A Roma c'è Lo Show: finti domatori, stupidi acrobati, funamboli zoppi e tutte le più assurde figure del circo

A Roma c'è Lo Show: finti domatori, stupidi acrobati, funamboli zoppi e tutte le più assurde figure del circo

ROMA - Volete ridere? Volete ridere tanto da soffrire per il dolore alle guance anche il giorno dopo? Al Teatro Lo Spazio il 29 gennaio 2017 Lo Show, il nuovo appuntamento con La SITI – Produzione e Scuola Internazionale di Teatro all’Improvviso.

martedì 24 gennaio 2017

Badminton. Il Gsa Chiari vince 5 a 0 contro lo SportLab di Roma, i clarensi primi nel campionato di serie B

Badminton-Gsa-Chiari-SportLab-Roma
CHIARI - Gsa Chiari primo in serie B di badminton. Domenica 22 gennaio 2017, si è svolta l’ultima giornata giocata in casa del campionato italiano a squadre di serie B; il GSA, superando ogni aspettativa, vince 5 a 0 contro lo SportLab di Roma.

Vittoria meritatissima che porta la squadra clarense in vetta, solitaria, alla classifica del girone Centro-Nord. Primo posto confermato nonostante, il club del presidente Massimo Merigo, abbia giocato meno partite delle dirette inseguitrici.

L’incontro è iniziato con il doppio femminile, dove Lucrezia Boccasile e Martina Moretti hanno regolato Irene Veronese e Chiara Tonelli con il punteggio di 21-5/21-11.

Nel secondo match sono scesi in campo Giorgio Gozzini e Giovanni Toti i quali hanno avuto la meglio sul duo composto dall’ungherese Rudolf Dellenbach e Thomas Padovan con risultato finale di 21-10/21-15.

In singolare femminile, un doppio 21-4 è bastato a Passeri per vincere contro Veronese, mentre nel maschile Gozzini supera Padovan vincendo per 21-8/21-15.

Ultima partita, il doppio misto, dove per il team di casa hanno gareggiato Martina Moretti e Cristian Baroni mentre la SportLab ha schierato Dellenbach e Tonelli, con il punteggio di 21-8/21-10 i clarensi conquistano l’ultimo punto dell’incontro.

I prossimi incontri di campionato a squadre saranno in trasferta il 4 e 5 febbraio, infatti il GSA si sposterà a Roma per affrontare la squadra locale Roma12 e il Vignanello BC.

L’impegno più imminente per i badders del GSA sarà il 27, 28 e 29 gennaio al PalaBadminton di Milano dove si disputeranno i Campionati Assoluti Italiani. Con 18 atleti il GSA si presenta ancora alla manifestazione come una delle società con il maggior numero di qualificati.


Ad Ascoli Piceno il primo festival italiano interamente dedicato alla “Filosofia del Cinema”

Ad Ascoli Piceno il primo festival italiano interamente dedicato alla “Filosofia del Cinema”

ASCOLI PICENO - Dal 17 al 19 febbraio 2017 arriva ad Ascoli Piceno CineSophia, il primo festival italiano interamente dedicato alla “Filosofia del Cinema”. L’appuntamento, organizzato dall’Amministrazione comunale di Ascoli Piceno e dall’associazione culturale Popsophia, dopo essere stato rimandato per l’emergenza terremoto ritorna con tre intense giornate di incontri e spettacoli inediti.

lunedì 23 gennaio 2017

Pino Daniele - Il Tempo Resterà, un viaggio attraverso la musica, i concerti e la vita del grande artista

Pino Daniele - Il Tempo Resterà, un viaggio attraverso la musica, i concerti e la vita del grande artista
Pino Daniele
MILANO - "Pino Daniele - Il Tempo Resterà" arriva nei cinema italiani solo il 20, 21 e 22 marzo 2017. Sudovest Produzioni, Rai Cinema e Nexo Digital presentano il docu-film dedicato all’artista. A due anni di distanza dalla scomparsa del musicista, arriva nei cinema italiani Pino Daniele - Il Tempo Resterà, un viaggio attraverso la musica, i concerti e la vita del grande artista partenopeo con una straordinaria serie di immagini - molte delle quali mai mostrate finora -, testimonianze e performance musicali.

A quattro mani - I costumi teatrali di Emanuele Luzzati interpretati e realizzati da Bruno Cereseto

quattro-mani-costumi-teatrali-Emanuele-Luzzati
GENOVA - Mostra: A quattro mani - I costumi teatrali di Emanuele Luzzati interpretati e realizzati da Bruno Cereseto. Inaugurazione al pubblico 26 gennaio 2017. Dieci anni fa se ne andava Emanuele Luzzati, figura di spicco delle scena artistica e culturale nazionale e uno dei padri del Teatro della Tosse.

Il 26 gennaio verrà inaugurato ufficialmente il Luzzati Lab un nuovo spazio multifunzionale che avrà sede nel capannone ex industriale in Vico San Donato, 400 mq situato nel cuore di Genova. Un centro polifunzionale dedicato al maestro che sia allo stesso tempo sala espositiva, laboratorio di idee, centro di formazione per nuovi talenti e centro di aggregazione per giovani e ragazzi. 

Il Luzzati Lab verrà inaugurato il giorno dell’anniversario della scomparsa di Luzzati, 26 gennaio, con la mostra A quattro mani – I costumi teatrali di Emanuele Luzzati interpretati e realizzati da Bruno Cereseto a cura di Emanuele Conte.

La mostra percorrerà trent’anni di spettacoli attraverso bozzetti, foto di scena e costumi disegnati da Emanuele Luzzati e realizzati in un percorso a quattro mani da Bruno Cereseto.
La mostra sarà visitabile fino al 5 febbraio.

LUZZATI LAB
Il decennale della scomparsa di Emanuele Luzzati è un’occasione importante per il Teatro della Tosse. Lo celebriamo alla nostra maniera, ovvero con un’altra scommessa: l’apertura del Luzzati Lab, uno spazio polifunzionale pensato da Emanuele Conte, dedicato alla formazione del pubblico e alla formazione professionale a sala espositiva, che inaugureremo con una mostra sui costumi di Luzzati - Cereseto il 26  gennaio 2017.  Uno spazio teatrale non convenzionale in puro stile Tosse.

DOVE E QUANDO Luzzati Lab - Vico Amandorla 3 cancello, dal 26 gennaio ore 18,30 fino al 5 febbraio 2017 da martedi a sabato 16,30 - 19,30 – domenica 14-19;  lunedì chiuso.




Al Teatro Forma di Bari, la cabarettista Debora Villa con lo spettacolo “Quello che le donne”

Al Teatro Forma di Bari, la cabarettista Debora Villa con lo spettacolo “Quello che le donne”
Debora Villa
BARI - Debora Villa per la prima di Risollevante Cabaret Teatro 2017. Per il quinto anno consecutivo anche questo inverno sarà riscaldato dal calore e dal buonumore che porterà il “Risollevante Cabaret Teatro”, rassegna comica di quattro appuntamenti organizzata dal’associazione culturale Sirio, il cui Presidente è Giovanni Tagliente, patron del Festival del Cabaret di Martina Franca, con la collaborazione dell’associazione culturale Echo Events, diretta da Donato Sasso. Venerdì 27 gennaio 2017 al teatro Forma di Bari, location che ospiterà l’intero cartellone, si esibirà la cabarettista Debora Villa, nota per le sue esperienze lavorative come monologhista a Zelig, conduttrice del morning show radiofonico “Si salvi chi può” per RMC e conduttrice di “Lilit, in un mondo migliore” su rai 3, che proporrà lo spettacolo “Quello che le donne”.